Siracusa. FSI: “Istituzione indennità extracontrattuali nella sanità italiana”

SIRACUSA – L’organizzazione sindacale sanitaria FSI di Siracusa scrive all’ASP 8 Siracusa, all’assessorato sanità Sicilia e al ministero della salute italia per chiedere l’istituzione nell’azienda ASP di Siracusa dell’indennità di 40€ nette mensili in busta paga per il personale del comparto sanità  che è a diretto contatto con gli ammalati ricoverati. IL TESTO:

OGGETTO: indennità extracontrattuali nella sanità italiana

L’organizzazione sindacale sanitaria FSI di Siracusa chiede alla S.V. l’istituzione nell’azienda ASP di Siracusa dell’indennità di 40€ nette mensili in busta paga per il personale del comparto sanità che è a diretto contatto con gli ammalati ricoverati da versare prima del calcolo della produttività (oggi con giudizio preventivo del primario) ed inoltre quindici giorni di ferie aggiuntive a causa dello stress lavorativo.
Tali richieste sindacali della FSI sono giustificate dalle seguenti motivazioni:
Per l’istituzione aziendale dell’indennità extracontrattuale di maneggio denaro nonostante non vi sia alcuna difficoltà a trovare dei cassieri tra il personale inabile aziendale e NON siamo una banca;
Per il cambio di mansione di oltre un centinaio di OSS ad operatore tecnico autista penso per evitare di lavare gli ammalati visto che la busta paga è uguale e che NON siamo una azienda di trasporti (molti autisti sono partiti come ausiliari socio sanitari in fascia A e formati a spesa dell’azienda in OSS);
Per il paventato demansionamento lamentato dagli infermieri che non vogliono più occuparsi delle cure igieniche degli ammalati e fuggono verso gli ambulatori ed i day hospital visto le scelte strategiche dei dirigenti che nonostante siamo una azienda sanitaria favorisce e valorizza altre professioni;
Per il continuo cambio di mansioni del personale sanitario verso mansioni amministrative;
Per il fatto che anche i coordinatori delle professioni sanitarie non svolgono alcuna attività sanitaria a contatto con gli ammalati ma sono conteggiati ugualmente tra il personale sanitario; Per il fatto che vi è il 10% di personale amministrativo in più rispetto alle regioni più virtuose nella spesa sanitaria e che in particolare gli amministrativi di Siracusa in fascia D sono passati alla fascia superiore D Super e sono progrediti orizzontalmente in maniera extracontrattuale con altri soldi ricevuti per la nuova fascia orizzontale concessa al personale;
Perché vi sono almeno il 10% in più di dirigenti rispetto alle regioni benchmark che tra l’altro da quando sono diventati dirigenti medici hanno visto raddoppiato lo stipendio;
Perché persino i tecnici di radiologia si rifiutano di toccare gli ammalati per eseguire una semplice radiografia al torace agli ammalati e chiamano gli infermieri (i tecnici NON possono toccare gli ammalati?).
Per tutti questi motivi il sindacato FSI ritiene opportuno avanzare la richiesta dell’indennità di contatto diretto con gli ammalati per valorizzare nella nostra azienda sanitaria il personale che si prende direttamente e continuamente cura degli ammalati, come dovrebbe essere, visto che siamo una azienda sanitaria ed invece si istituisce la indennità di maneggio denaro (se gli fa schifo toccare la carta moneta vadano ad eseguire le cure igieniche degli ammalati tra feci ed urine).

Dott. Corrado Barrotta, Commissario Sindacato FSI – CONFINTESA di Siracusa

Print Friendly, PDF & Email