A Punta Secca II edizione di “Libri d’aMare”, tra gli autori Mario Giordano e Cesare Bocci

Santa Croce Camerina. A Punta Secca dal 15 al 17 luglio, con inizio alle ore 21.30, ritorna l’appuntamento con la seconda edizione di “Libri d’aMare”. La rassegna letteraria, creata da Christian Recca, titolare della cartolibreria Excalibur di Santa Croce Camerina, si rinnova nella veste e ospiterà autori di fama nazionale: Mario Giordano, Daniela Spada e Cesare Bocci, Cristina Cassar Scalia e Walter Lazzarin.

La manifestazione, la cui direzione editoriale è stata affidata al giornalista Domenico Occhipinti, gode del supporto dell’Associazione Culturale Santacrocese Libera…Mente, del sostegno di sponsor privati e del patrocinio del Comune di Santa Croce Camerina.

Le scelte degli organizzatori sono ricadute su libri, argomenti o personaggi che avessero un legame con la Sicilia se non proprio con Punta Secca. Romanzo, attualità, storie di vita e narrativa sono i generi letterari che Libri d’aMare porterà quest’anno in Piazza Torre per regalare agli spettatori tre serate d’intrattenimento culturale.

Ad aprire la manifestazione, venerdì 15 luglio, il romanzo “Le Stanze dello Scirocco”, edito da Sperling & Kupfer. L’autrice, Cristina Cassar Scalia, è un medico di Noto che lavora a Catania e ha scelto di ambientare il suo secondo romanzo in Sicilia. La prima fatica letteraria dell’autrice, “La seconda estate”, è stata insignita del Premio Internazionale Capalbio opera prima e tradotto in Francia

Sabato 16 luglio, spazio, invece, all’attualità di “Profugopoli”, edito da Mondadori. Ennesimo libro denuncia di Mario Giordano in cui il direttore del Tg4 snocciola innumerevoli casi di cronaca che hanno come protagonisti “quelli che si riempiono le tasche con il business degli immigrati”.

Serata conclusiva, domenica 17 luglio, dedicata alla storia di Daniela Spada e Cesare Bocci raccontata in “Pesce d’Aprile”, edito da Sperling & Kupfer. Il celebre attore, che interpreta Mimì Augello nella fiction Il Commissario Montalbano, e la compagna, ripercorrono i 23 anni vissuti insieme, prima e dopo lo scherzo che il destino gli ha riservato ma che li ha resi, comunque, più forti.

Tra le novità, ogni sera è prevista una piccola anteprima che coinvolgerà il quarto autore ospite di Libri d’aMare 2016. Walter Lazzarin, “scrittore per strada”, che da ottobre gira l’Italia con la sua fedele Olivetti Lettera 25 per far conoscere il suo romanzo, “Il drago non si droga” edito da RedFox. Walter è un ragazzo con due lauree e ha già scritto altri libri ma ha scelto questo modo originale di promuovere il suo ultimo lavoro. Quando lo incontrerete per le strade e le piazze di Punta Secca, vi stupirà dedicandovi uno dei suoi tautogrammi.

[embedplusvideo height=”300″ width=”300″ editlink=”http://bit.ly/28ODNgW” standard=”http://www.youtube.com/v/1_1apOQRXCk?fs=1″ vars=”ytid=1_1apOQRXCk&width=300&height=300&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=1&react=1&chapters=&notes=” id=”ep9984″ /]

Print Friendly, PDF & Email