Acate. Presepe Vivente e Coro Polifonico

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 27 dicembre 2019.- Lodevole iniziativa, che ha già ricevuto il plauso di migliaia di visitatori, molti dei quali forestieri, la riproposizione, anche per il Natale 2019, del Presepe Vivente. La realizzazione degli artistici ambienti si deve, anche quest’anno, ad un gruppo di volontari, coordinati dal maestro d’arte Saro Morando. Unica novità, la scelta dell’ubicazione dei caratteristici ed originali ambienti. Il Presepe, infatti, contrariamente agli anni precedenti quando la sua realizzazione è avvenuta nello spazio antistante l’ex Convento dei frati Cappucini, attualmente sede della Biblioteca Civica e dell’Ufficio Tecnico, è stato allestito nella suggestiva cornice del baglio del settecentesco castello dei Principi di Biscari. Un presepe concepito come espressione della sensibilità di chi lo ha realizzato. Nei mesi che hanno preceduto il Santo Natale, Acate si è animata di una frenetica vitalità caratterizzata dalla preparazione delle scene per la rappresentazione del Presepe Vivente. Un Presepe altamente suggestivo, realizzato in maniera meticolosa e realistica, senza dubbio uno dei migliori della provincia.  I personaggi che lo popolano  interagiscono con il pubblico coinvolgendolo, nel tipico percorso, e dando enfasi alle figure salienti del presepe tradizionale. Uomini, donne e bambini, infatti, non si  limitano ad  interpretare dei ruoli ma vivono realmente particolari situazioni del passato. Per la sua realizzazione nulla è stato tralasciato: tutto è stato curato con estrema cura e conoscenza, fino a rendere ogni piccolo particolare importante e caratteristico. La costruzione degli ambienti ha impegnato persone e tempo, ma il risultato è stato qualcosa di inaspettato. Ognuno ha sentito il proprio ruolo, immedesimandosi perfettamente nel personaggio e rendendo questa rappresentazione ancora più realista. Un lavoro certosino, dicevamo, coordinato dal maestro d’arte Saro Morando, musicista per passione, artista per talento e dipendente statale per professione. Il Presepe Vivente potrà essere visitato ancora nei giorni 28 e 29 dicembre e 1,4,5 e 6 gennaio 2020. Sabato 28 dicembre, inoltre, sempre all’interno del Presepe Vivente, ci sarà un momento musicale particolare, animato dal “Coro Polifonico” di Acate, diretto e accompagnato alla tastiera dalla maestra Aurora Muriana.

Print Friendly, PDF & Email