Acate. Terza Edizione della “Festa dell’Uva”. Piazza Libertà 3-4 ottobre.

Redazione Due, Acate (Rg), 3 ottobre 2015.- Al via, questo pomeriggio, la terza edizione della “Festa dell’Uva” ad Acate. Il corteo con autorità, amministratori comunali, rappresentanti delle associazioni che hanno contribuito all’evento e semplici cittadini, muoverà da Piazza Matteotti alle ore 18,00 per dirigersi verso il Centro Storico, sede della Festa dell’Uva. Ai Quattro Canti avverrà il taglio del nastro inaugurale e quindi si darà il via ai festeggiamenti, quest’anno concentrati nel cuore della cittadina iblea, tra Piazza Libertà, Villa Comunale, Piano San Vincenzo e via Roma che ospiterà la tradizionale “Fiera”. Due giornate di festa, spettacoli e degustazione di prodotti tipici siciliani con particolare riferimento ai derivati dall’uva e dal mosto. La prima giornata, quella di sabato 3 ottobre, si concluderà con l’attesa serata musicale che vedrà come protagonista la, “Liar Queen Tribute Band”. Per l’intera giornata di domenica 4 sarà ancora possibile  degustare splendidi grappoli d’uva, formaggi tipici locali ed altri prodotti agroalimentari siciliani. In serata chiusura dei festeggiamenti con lo spettacolo musicale offerto dalla scuola locale di danza, “Explosion Dance” del maestro Giovanni Zambuto, che vedrà, anche, la partecipazione straordinaria della nota cantante Mikaela Angirillo. La “Festa dell’Uva”, inserita tra le manifestazioni dell’edizione 2015 del “Settembre a Biscari” è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale ed in modo particolare dall’assessorato al Turismo, retto da Doroty Cutrera, quale evento di importante promozione del settore economico locale che sta attraversando, purtroppo, un lungo periodo di profonda crisi. L’organizzazione dell’evento è stata affidata all’Associazione “Asa 13” che, con la supervisione del presidente del comitato dei festeggiamenti, Vincenzo Iacono, da giorni sta lavorando alacremente per la perfetta riuscita della manifestazione che, considerata la presenza di numerosi espositori forestieri ed amministratori comunali di centri limitrofi, tra i quali i sindaci di Mazzarrone e Niscemi, sarà anche un importante biglietto da visita per la cittadina iblea. Importante il contributo offerto, in termini di presenza e collaborazione, dal comune di Mazzarrone il quale sarà presente con uno stand dell’Associazione, “Quelli Che Granieri”, che proporrà  ai visitatori la preparazione, la degustazione e l’acquisto di derivati del vino, quali la mostarda. Prodotti tipici che l’associazione ha avuto modo di far conoscere a tutto il mondo grazie alla sua presenza all’Expo di Milano, ospiti del Gal Kalat. Una importantissima occasione anche per far degustare l’ottima uva da tavola Igp di Mazzarrone che si produce in gran parte proprio nei vigneti situati nei pressi di Granieri. Due località etnee, quindi, Granieri e Mazzarrone, che hanno voluto dare un valido ed insostituibile contributo all’organizzazione della “Festa dell’Uva” di Acate. “Voglio ringraziare il presidente dell’Igp di Mazzarrone, Giovanni Raniolo- ha tenuto ad evidenziare il presidente dell’Asa 13, Giovanni Formaggio- per la preziosa collaborazione offerta, finalizzata alla riuscita della manifestazione. Il presidente Raniolo, infatti, su invito del sindaco di Acate Francesco Raffo, ha coinvolto tutti i soci dell’Igp di Mazzarrone i quali, con immenso piacere, hanno offerto l’uva che verrà degustata ed acquistata nel corso della manifestazione”. “ Con la “Festa dell’Uva” di Acate- conclude Formaggio- daremo il via ad un vero e proprio gemellaggio tra il nostro comune e quello di Mazzarrone, finalizzato alla conoscenza ed allo scambio di prodotti tipici dei due territori. Inoltre, il nostro obiettivo, che è anche quello dell’amministrazione comunale, sarà quello di calendarizzare questa manifestazione, come avviene in altre località limitrofe quali, Mazzarrone, Pedalino e Roccazzo, ponendola come ultima tappa, quella di chiusura,dei vari eventi dedicati all’uva ed ai suoi derivati”.Festa Uva Gruppo

 

 

Print Friendly, PDF & Email