Al via il Festival degli Autori di Sanremo: dal 22 al 24 settembre l’evento che promuove chi scrive musica in Italia

Sanremo, 20 settembre 2016 – Dal 22 al 24 settembre si terranno le finali della 22a Edizione del Festival degli Autori di Sanremo (festivaldegliautori.it). Nell’ambito dell’evento sarà assegnato anche il “Premio Neverland Records 2016″‘ a cura dell’etichetta discografica Neverland Records, partner ufficiale della manifestazione.

Il Festival degli Autori, che si terrà presso il Palafiori di Sanremo, è giunto ormai alla sua 22° edizione ed è la manifestazione di riferimento che segue e promuove chi scrive musica in Italia.

Lo scopo del Festival Degli Autori di Sanremo è quello di offrire agli artisti una possibilità concreta di affacciarsi nel mondo della musica e dello spettacolo, incoraggiare tutti coloro che vogliono tentare di percorrere l’angusta strada della “musica” e della “discografia”, di qualsiasi ambito e contesto, e di dare la massima visibilità tramite i mezzi che Sanremo mette a disposizione.

Il Patrocinio del Comune di Sanremo e la collaborazione con “La Città della Musica”, fanno di questa manifestazione una vetrina fondamentale nel panorama della musica e della discografia.

Il Festival degli Autori mette a disposizione dei vincitori del concorso ‘Area Sanremo 2016’ ben 9 borse di studio e perseguirà anche un’importante finalità solidale ovvero quella di raccogliere fondi in favore della LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Sanremo (legatumorisanremo.it).

La LILT è un ente pubblico su base associativa senza scopo di lucro che opera sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, sotto la vigilanza del Ministero della Sanità e si articola in Comitati Regionali di Coordinamento con il compito istituzionale primario della prevenzione oncologica.

L’etichetta discografica Neverland Records, in quanto partner ufficiale dell’evento, assegnerà in occasione di questa 22esima edizione del Premio degli autori di Sanremo, il “Premio Neverland Records 2016” che andrà all’artista che si distinguerà maggiormente, che saprà stupire e convincere distinguendosi dagli altri 49 per le spiccate doti interpretative e per la qualità del brano proposto.

Per il vincitore è prevista la produzione e promozione completa di un singolo che verrà mandato in rotazione radiofonica nelle radio partner dell’etichetta e promosso nei canali di comunicazione associati. Oltre a questo premio che andrà al vincitore  assoluto, l’etichetta offrirà una grandissima opportunità ad altri tre artisti:  ovvero tre di loro avranno la possibilità di consegnare un loro singolo che la Neverland Records penserà a distribuire su piattaforma digitale.

L’etichetta discografica Neverland Records nasce nel 2012 per iniziativa del cantautore e produttore artistico genovese Luca Marci, il quale decide inizialmente di formare un team di musicisti con i quali poter condividere la sua passione per la musica.

Il percorso prende corpo grazie all’incontro  con il bassista di esperienza internazionale Francesco Olivieri, il  grande chitarrista Marco Cravero  (che vanta importanti e diversificate esperienze discografiche con artisti famosi nella tra i quali Francesco De Gregori Lucio Dalla e Ivana Spagna) e  con il giovane batterista Amedeo Marci. Inizialmente orientata verso la musica pop, l’etichetta si sviluppa e cresce, allargando i suoi interessi a diversi generi musicali.

Alla finale della 22° edizione del Festival degli autori di Sanremo, che vede in gara 50 finalisti, parteciperanno anche 2 artisti dell’etichetta, Nicolò Pagliettini  e  Arianna Serra.

Nicolo’ Pagliettini, classe 1993, fin da piccolo manifesta una predisposizione e una grande passione  per il canto e la musica in generale. All’età di 10 anni, dopo aver inciso già un cd di canzoni natalizie inedite, vince in coppia con Rachele Gherardi lo “Zucchino d’oro “  con  il brano “Dividiamo un brivido”. Della canzone viene realizzato un emozionante  videoclip da Mario Alberton e Lorenzo Battilana. Il brano diventa testimonial dell’Associazione Genitori Ragazzi Non Vedenti, e nel gennaio 2012 ne viene realizzata una nuova versione  dal titolo “Un brivido”  interpretata da Nicolò Pagliettini con Aleandro Baldi e arrangiata da Luca Scherani per quartetto d’archi. Nicolò, nonostante la sua giovane età, vanta già diverse  collaborazioni di notevole spessore con grandi nomi del panorama musicale tra i quali: Armando Corsi, Franco Califano, Enrique Balbotin, Marco Consigliere, Mauro Culotta, Mario Arcari sino all’ ultimo lavoro “Racconti Raccolti” con Luca Scherani. Nel 2011 si classifica secondo nel Concorso “La Lanterna d’Oro” e nell’anno successivo vince il medesimo concorso che gli frutta un contratto discografico con l’etichetta “Maia Records”. Da giornalista collabora con “Primocanale” quale unico ipovedente che commenta calcio e sport basandosi su sensazioni, emozioni non collegabili alla vista ma direttamente al cuore. Attualmente è Vice presidente dell’ “Unione Italiana Ciechi” e gira le scuole del Tigullio dalle elementari ai licei raccontandosi tra aneddoti e canzoni. Nell’estate 2016 ha ricevuto il prestigioso premio Pippo dei Trilli e attualmente sta lavorando al suo nuovo album, prodotto dall’etichetta Neverland Records, che uscirà nella primavera del 2017. Arianna Serra, classe 1998, respira musica fin da piccolissima ma inizia a cantare grazie a musical e progetti scolastici. Negli anni 2011/2012 fa parte del coro del teatro Carlo Felice di Genova. Arianna segue parallelamente un’altra sua grande passione, quella della pallavolo alla quale dedica molto tempo ed energie.  Nel 2014, si iscrive al “Tour Music Fest” . Nell’inverno successivo  partecipa a “Liguria Selection” classificandosi seconda, ottenendo così la possibilità di esibirsi al Fim (Fiera Internazionale della musica) di Genova. Inizia le sue prime esperienze live nell’estate 2015 grazie alla collaborazione con la cantante e amica Martina White con la quale condivide il gruppo “Funky Moovin Groovin”. Il suo approccio alla musica è a 360° e ama confrontarsi con diversi generi musicali. Quest’estate è stata protagonista di numerosi live con il gruppo MAMA’s TRIO. Dal’anno scorso ha iniziato a studiare recitazione.

Print Friendly, PDF & Email