Al via, nel borgo di Santo Pietro, la rassegna “Teatro al Bosco”

SANTO PIETRO (CALTAGIRONE) – Al via, nel borgo di Santo Pietro, la prima edizione di “Teatro al Bosco”, la rassegna di teatro per l’infanzia che, ideata e diretta da Fabio Navarra,  è realizzata dall’associazione “Nave Argo” in collaborazione con l’associazione “Pro-Santo Pietro” e la direzione della Stazione sperimentale di Granicoltura (che mette a disposizione la bella “location”) e il patrocinio dell’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Caltagirone  nell’ambito delle attività di promozione e valorizzazione del bosco di Santo Pietro, patrimonio ambientale di assoluto rilievo non solo per il Calatino, ma per l’intera Sicilia. Si tratta di tre  sere di teatro che, tra fine luglio e inizio agosto, si svolgeranno all’interno del cortile della Stazione sperimentale di Granicoltura, nella frazione di Caltagirone. La rassegna sarà aperta venerdì  29 luglio da Nave Argo, che presenterà lo spettacolo “La Cicala e la Formica”, con Fabio Guastella e Iridiana Petrone (quest’ultima è anche autrice dei testi e regista). “Uno spettacolo originale – si sottolinea dall’associazione – liberamente ispirato alla nota favola di Esopo, che con leggerezza ridisegna il carattere dei  protagonisti Cico Cicala e Formica 8354, proponendo agli spettatori una divertente riflessione sull’importanza del rispetto dell’altro, occasione per imparare qualcosa di nuovo e crescere responsabilmente  apprezzando le arti e la dedizione al lavoro”.
Con lo spettacolo “Otello e lo Stregone” l’artista Steve Cable proporrà, venerdi 5 agosto, la magia dei burattini, che regalerà agli spettatori avventura, brividi e tanto divertimento. Protagonista il piccolo Otello, bambino che sogna di poter dimostrare ai suoi genitori di non essere un goffo combinaguai.  Riuscirà a trovare la pianta misteriosa che può guarire la Nonna malata evitando di incontrare nel bosco lo stregone malvagio?
Venerdi 12 agosto in scena il gruppo teatrale la Casa di Creta di Catania, che presenterà “La pelle di Pik”,  con Antonella Caldarella e Steve Cable, quest’ultimo pure autore e regista. “La storia – si evidenzia da Nave Argo – è quella di Pik, un bambino africano  che, approfittando della momentanea assenza della mamma, inizierà una divertente avventura per esplorare, conoscere, immaginarsi un grande guerriero come suo papà”.
L’inizio degli spettacoli è fissato alle 20. Biglietto d’ingresso unico 5 euro; ingresso gratuito per i piccoli con meno di 3 anni.

Print Friendly, PDF & Email