Bando di concorso artistico letterario “Il Viaggio-L’incanto della piccola principessa”

Sabato 30 maggio la cerimonia di premiazione a Vittoria

Vittoria, 27 maggio 2015 – Cerimonia di premiazione del bando di concorso artistico e letterario sul libro “Il Viaggio- L’incanto della piccola principessa” dello scrittore Giorgio Giurdanella il prossimo sabato, 30 maggio a Vittoria. L’iniziativa promossa dal Rotaract, club cittadino, ha coinvolto tutte le scuole superiori dei comuni di Comiso e Vittoria e si è valsa il patrocinio dall’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti – Pescara oltre che dei due comuni  iblei. Il concorso, lo ricordiamo, era riservato ai giovani desiderosi di esternare le proprie doti attraverso la rappresentazione di opera letteraria (commento o poesia), o artistica (disegno, dipinto) di paesaggi, di simboli, di valori o anche in forma multimediale (di qualsiasi tipo: testo, immagine, video, collegamenti ipertestuali, suoni, animazioni, musica), ispirata alle sensazioni ed alle emozioni provate a seguito della lettura del libro. Un libro che sin dalla sua prima uscita ha conquistato il cuore di tanti lettori e non solo siciliani, tanto da andare in ristampa: è il racconto autobiografico di un viaggio fatto in Irlanda dallo scrittore, terra affascinante, magica, che gli regala la conoscenza di una splendida ragazza dal nome Kara della quale si innamora. Un amore contraddistinto da mille emozioni, che ha lasciato sbalorditi i tanti studenti incontrati dall’ottobre scorso dallo scrittore nei tanti momenti di presentazione del bando. Accompagnato nelle scuole dalla Presidente del Rotaract, Miriam Martinez, e dal sociologo Stefano Guzzo, Giorgio Giurdanella ha spiegato il perché del libro e ciò che rappresentano per lui sentimenti quali l’amore e l’amicizia: in molti hanno così deciso di partecipare al concorso, soprattutto dopo la lettura del libro che è stato donato in diverse copie nei vari Istituti. Grazie al prezioso contributo degli insegnanti che hanno ritenuto “educativo” il racconto, sono stati realizzati numerosi elaborati che un’attenta giuria (composta daldott. Gianni Molè, dal prof. Arturo Barbante, Andrea Di Falco e dal prof. Bucchieri)  ha in questi mesi visto e rivisto per scegliere poi i nove finalisti che sabato prossimo presenteranno le proprie opere al pubblico che parteciperà all’evento. Dei nove finalisti, ai primi tre saranno assegnate nel corso della serata delle borse studio. Tutte le altre opere (artistiche e letterarie) saranno esposte presso la Sala Mazzone a Vittoria. “Un particolare ringraziamento va a tutti gli studenti delle scuole superiori che, dopo aver letto la mia storia, hanno deciso in gran numero di partecipare con slancio, abnegazione, passione e competenza a questo bando. Mi auguro che per i ragazzi, questa circostanza, sia stata una preziosa opportunità per avvicinarsi alla lettura, un motivo di riflessione sulla vita e i suoi valori ma, parimenti, un motivo per conoscere luoghi, spazi, stili e abitudini lontani dalla tradizione italiana- ha dichiarato Giorgio Giurdanella-. Tantissimi sono stati gli elaborati consegnati e nonostante non conosca ancora i loro contenuti posso dire che tutti hanno per me  un valore inestimabile: indipendentemente da chi sarà proclamato vincitore, in cuor mio lo sono già tutti. Un grazie sincero va a tutti coloro che in modo professionale, onesto e speciale, hanno contribuito e collaborato alla realizzazione di questo progetto, a chi mi ha rivolto sorrisi e abbracci sinceri, a chi mi ha capito, incitato, confortato, supportato e, soprattutto, ha creduto in tutto ciò che è stato realizzato con tanto sacrificio ed impegno. Grazie, anche,a tutti coloro che, quando ho teso la mano, non si sono tirati indietro così da non farmi ritrovare solo. Ed infine, un grazie di cuore a quanti sono riusciti nel bene e/o nel male, dopo questa singolare esperienza, ad insegnarmi qualcosa che custodirò gelosamente per sempre. Ho imparato a non arrendermi mai nella vita ma a combattere fino all’ultimo respiro per ottenere ciò che desidero e che porto nel cuore”. Nel corso della serata, infine, in anteprima assoluta, sarà eseguita la trasposizione in canzone del romanzo, dal titolo “Ovunque sei” per il testo di Giulia Inghilterra, mentre musica, arrangiamento e voce sono di Salvatore Battaglia, cantante della rock band Radiovelvet. L’evento prenderà il via alle ore 18.30 , sempre alla Sala Mazzone (ex centrale elettrica).

Print Friendly, PDF & Email