Caltagirone. Da giovedì 18 dicembre a martedì 6 gennaio, nella Corte Capitaniale, “Archilover”

“Archilover”, la rassegna incentrata sulla figura dell’architetto che propone una mostra, conversazioni, estemporanee, video e incontri tematici

CALTAGIRONE (CT) – Si terrà da giovedì 18 dicembre a martedì 6 gennaio, all’interno della galleria fotografica “Luigi Ghirri” (Corte Capitaniale), la rassegna “Archilover” che, incentrata sulla figura dell’architetto, mette in mostra i risultati dei workshop organizzati e condotti dall’Ordine Architetti Pianificatori paesaggisti conservatori (Ppc) di Catania e dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti Ppc “Aretè_costruire le rovine”, Design What’s Up” e ”Lab Design” e intende approfondire particolari aspetti attraverso due conversazioni. La prima, sul tema “Riqualificazione e recupero architettonico”, vedrà, a partire dalle 17 di giovedì 18 – dopo i saluti dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale (che patrocinia l’iniziativa), dell’Associazione architetti del Calatino, dell’Ordine e della Fondazione, gli interventi di: Andrea Bartoli, presidente di FarmCulturalPark, il primo Parco culturale turistico contemporaneo del mondo, nato dal recupero architettonico di una porzione di città abbandonata di Favara; Francesco Sagone, architetto e artefice del recupero della Fornace Hoffman di Caltagirone divenuto contenitore culturale; Luigi Belvedere, architetto e responsabile del recupero del pastificio di famiglia diventato studio di architettura, e il direttore del Museo regionale della Ceramica di Caltagirone, Vera Greco, che esporrà il progetto del recupero dell’edificio  Sant’Agostino.
Domenica 4 gennaio 2015 si svolgerà la seconda conversazione, stavolta sul tema: “Design, autoproduzione e progettazione dei piccoli spazi”. Interverranno Alfio Cicala, di “2cworkshop”, i partecipanti e i direttori di laboratorio dei workshop e dei lavori esposti durante la rassegna. Ai partecipanti ai due eventi saranno rilasciati crediti formativi.
La mostra presenta anche una sezione fotografica, curata dalla galleria “Luigi Ghirri”. Si tratta di “Città Sospese” di Michele Nastasi componente della redazione di “Lotus”. In programma, inoltre, dibattiti, estemporanee, video e incontri tematici per divulgare e promuovere la figura dell’architetto attraverso i suoi manufatti, dai progetti, alle realizzazioni, agli oggetti di design, alle fotografie.

Print Friendly, PDF & Email