Catania. Convegno dei docenti di religione della Sicilia il 18 febbraio

Tra i relatori, il consigliere del ministro giannini, dott. Luciano Chiappetta

CATANIA – “L’insegnamento della religione cattolica nella riforma “La buona scuola”. Educare alla bellezza nell’attività didattica”: è questo il tema del convegno regionale dei docenti di religione della Sicilia in programma il prossimo 18 febbraio a Catania, organizzato dall’ADR , associazione nazionale dei docenti di religione accreditata al MIUR come ente di formazione, in collaborazione con lo Snadir, Sindacato nazionale degli insegnanti di religione, la cui sede nazionale si trova a Modica.

L’appuntamento darà l’opportunità ai docenti di confrontarsi sui cambiamenti introdotti dalla recente riforma della scuola e sulle prospettive dei docenti di religione , nonché di approfondire un tema di forte interesse come l’educazione alla bellezza nell’attività didattica dell’IRC:

I lavori del convegno, che si svolgerà dalle ore 8,30 alle ore 13,30 presso la Sala Congressi dell’Hotel Nettuno di Catania, saranno presieduti da Domenico Pisana, Coordinatore nazionale per la formazione dell’ADR, e vedranno i saluti dell’arcivescovo di Catania, Mons. Salvatore Gristina, DI Marisa Scivoletto, Direttore dei Corsi ADR, di Giuseppe Pace, coordinatore regionale dello Snadir/Sicilia, e di Roberto Rapisarda, segretario provinciale Snadir di Catania.

Relatori del convegno saranno il dott. Luciano Chiappetta, consigliere dell’attuale ministro dell’istruzione , ricerca ed università, on. Stefania Giannini; il vescovo di Noto, Mons. Antonio Staglianò, e il segretario nazionale dello Snadir, Orazio Ruscica.

Questo convegno regionale, che si inserisce nel quadro del progetto di formazione dell’ADR, intende fornire ai docenti le competenze didattiche e metodologiche per affrontare le sfide educative che attraversano la scuola dei cambiamenti, puntando su obiettivi come l’acquisizione di competenze disciplinari nella gestione d’aula durante l’ora di religione e la traduzione di una tematica, come l’educazione alla bellezza, in percorsi didattici finalizzati ad individuare strumenti e strategie educative perché l’Irc possa dare, nel quadro delle finalità della scuola, un serio contributo alla formazione culturale, sociale ed etica degli studenti.

Al convegno sono stati anche invitati a partecipare, Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo, Mons. Rosario Gisana, Vescovo di Piazza Armerina,   Mons. Giovanni Perni, Direttore dell’Ufficio Irc dell’ arcidiocesi di Catania.

Print Friendly, PDF & Email