Cena solidale per la nascita, in un bene confiscato alla mafia, del centro multiculturale “Tumiamì School” della “LIFE and LIFE”

PALERMO – La creazione di uno spazio dedicato a giovani palermitani e stranieri, nel quale lavorare e collaborare per supportare giovani in condizioni di disagio sociale. Un’occasione per far coltivare il loro potenziale e guidarli verso un futuro che li veda protagonisti attivi della società in cui vivono.

È uno degli obiettivi di “Tumiamì School”, centro multiculturale con sede in via Serraglio Vecchio 28, nei pressi della Stazione Centrale di Palermo. Un bene confiscato alla mafia, affidato a un’organizzazione umanitaria internazionale come la “Life and Life”, attiva  da anni nell’assistenza sociale, sociosanitaria, educativa e di beneficenza nel campo della cooperazione internazionale e degli aiuti umanitari.

E, proprio sul solco di quanto già fatto e di quello che si può ancora di più realizzare, “Tumiamì School” darà supporto scolastico agli studenti italiani e stranieri di scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, come anche agli universitari, creando allo stesso tempo un laboratorio artistico per i giovani di ogni nazionalità, incentrato in particolar modo sulla pittura, la danza e il teatro.

Un progetto al quale potere dare tutti un contributo personale, per esempio partecipando alla cena solidale in programma alle 20 di domenica 10 dicembre al Torquemada, in via Pignatelli Aragona  64. Un giro pizza di solidarietà per dare linfa vitale alla nascita e crescita di questo progetto, al quale si può prendere parte con la consapevolezza di stare facendo veramente qualcosa di bello e “buono”.

Info e prenotazioni a uno dei seguenti numeri: 393.3830093 – 349.6664551 – 333.3792809.

Print Friendly, PDF & Email