Ambientazioni straordinarie per il presepe vivente di Monterosso Almo

Monterosso Almo, 10 dicembre 2014 – Sono giorni di grande e speciale fermento a Monterosso Almo. Come sempre accade, è una coinvolgente frenesia quella che caratterizza i momenti che precedono la “prima”. Venerdì 26 dicembre, a partire dalle 17,00, con raduno del corteo dei visitatori in piazza San Giovanni, andrà in scena l’appuntamento d’esordio della trentesima edizione del presepe vivente organizzato dall’associazione “Amici del presepe”. Guidati dal presidente Paolo Tavano, i componenti dell’associazione stanno ultimando i preparativi per consentire a quanti vorranno calarsi in questa atmosfera magica di vivere un’esperienza unica. Resa, quest’anno, ancora più particolare dallo speciale anniversario che sarà festeggiato in maniera degna. Del resto, tagliare il traguardo delle trenta edizioni del presepe non è roba da poco. “Ed è proprio per questo motivo – dice Tavano – che ce la stiamo mettendo tutta per mettere a punto un appuntamento ancora più straordinario del solito che, ne siamo certi, non mancherà di stupire chi verrà a trovarci”. Soprattutto nel fulcro della matrice, il quartiere storico di Monterosso, gli organizzatori hanno curato la preparazione di una suggestiva ambientazione che, come sempre, è destinata a suscitare l’attenzione dei visitatori i quali, come per incanto, si troveranno immersi in un’altra epoca, in una rievocazione, a tutti gli effetti, degli anni Quaranta-Cinquanta. Il tutto sapientemente predisposto nel dedalo di viuzze del sito più antico di Monterosso Almo che, da un momento all’altro, tornerà ad animarsi, facendo assaporare agli spettatori la particolarità di una scena, quella della Natività, che sarà fatta rivivere con grande accuratezza. Oltre al 26 dicembre, il presepe vivente sarà replicato il 28 e ancora l’1, il 4 e il 6 gennaio, sempre con partenza da piazza San Giovanni, per permettere ai turisti di ammirare non solo le bellezze dell’insostituibile paesaggio del centro montano ma anche di calarsi al meglio nello spirito natalizio. “La nostra è una rappresentazione – dice ancora Tavano – che, dopo 29 anni di esperienza, può vantare ormai una tradizione di tutto rispetto essendo entrata a far parte di diritto della cornice presepistica siciliana. E stiamo facendo di tutto per renderla una delle manifestazioni insostituibili delle festività in ambito provinciale”. La kermesse, come di consueto, offrirà la possibilità di assistere ad una serie di iniziative collaterali. Durante le serate in cui si terrà il presepe vivente, infatti, sarà possibile essere intrattenuti da concerti e canti natalizi. Nei pressi della piazza, inoltre, sarà allestita una esposizione di oggetti tipici. Per informazioni si può contattare il 339.8739007.

 

Print Friendly, PDF & Email