Chiaramonte Gulfi, nel vivo la festa del Patrono San Vito Martire

I solenni festeggiamenti in onore di San Vito, il giovane martire Patrono di Chiaramonte Gulfi, entrano nel vivo.

Domani, mercoledì 22 agosto, a mezzogiorno in punto, il suono festoso delle campane di tutte le chiese darà inizio ai festeggiamenti per onorare il Patrono del centro montano. Alle 19, poi, nella chiesa di San Vito, dopo la celebrazione eucaristica, ci sarà la sistemazione del simulacro sul baiardo, un rito che si ripete da tempo e che sarà caratterizzato dalla presenza dei portatori. Dopo la sistemazione del simulacro sul fercolo, ci si prepara per uno dei momenti più attesi. Giovedì 23 agosto, infatti, il venerato simulacro sarà portato al Duomo.

In particolare, alle 19,30, dopo la benedizione dei portatori, ci sarà la solenne uscita della reliquia e del simulacro di San Vito, portato a spalla dai fedeli, con l’avvio della processione alla presenza delle confraternite e di tutti i cittadini chiaramontani che sentono in maniera intensa questo momento e che renderanno onore al simulacro del Patrono durante il lento incedere dello stesso tra le viuzze del centro storico.

Alle 20 è in programma la solenne entrata del Patrono nella basilica di Santa Maria La Nova. A seguire ci sarà la celebrazione eucaristica animata dalla corale di San Giovanni. Giovedì rappresenta anche l’inizio del triduo per onorare San Vito. Sarà predicato dal vicario generale della diocesi di Ragusa, padre Roberto Asta.

Print Friendly, PDF & Email