Comiso. Buona la prima. Al “Naselli” i giovani talenti si mettono in mostra

Appuntamento giorno 23 aprile al Teatro Tenda di Ragusa con la seconda parte del concorso che vedrà protagonista la danza

COMISO – Una festa dove formazione e divertimento sono stati gli imperativi che hanno allietato il numeroso pubblico della terza edizione de “Il Palco dei Talenti”. Nella cornice del Teatro “Naselli” di Comiso è andata in scena lo scorso fine settimana la prima parte del concorso riservata alla sezione canto. Oltre settanta i concorrenti di ogni età provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria i quali si sono esibiti davanti una giuria di alto livello presieduta dal Maestro Luca Orioli, vent’anni di esperienza tra le reti Rai e Mediaset, coadiuvato da Marcello Balestra ex direttore artistico dell’etichetta discografica Warner Music e fondatore del progetto “Casa Artista”, Enzo Campagnoli vocal coach della celebre trasmissione “Amici” e poi Adriano Scappini, Andrea Ghislotti e lo scrittore ragusano Michele Arezzo. “Il livello di preparazione dei concorrenti è stato davvero alto – ha commentato Orioli – questo ha contribuito ad innalzare il livello della manifestazione e tra i ragazzi è emerso qualcuno da tenere in considerazione”. Obiettivo raggiunto per l’associazione “Il Palco dei Talentii” affiliata al Centro sportivo CSEN, che sin dalla prima edizione si è prefissata un obiettivo comune: fornire agli aspiranti artisti una vetrina in cui mettere in mostra il proprio valore e farsi apprezzare nelle discipline del canto e della danza. “Siamo pienamente soddisfatti – ha dichiarato il direttore artistico Maurizio Di Mauro – Abbiamo offerto a questi ragazzi la possibilità di confrontarsi con alcuni dei migliori professionisti del settore i quali hanno fornito loro preziosi consigli e suggerimenti”. Numerosi i premi assegnati nelle cinque categorie in gara: interpreti, band, cantautori, musical e inediti. Tra i premi personali dei giurati, da segnalare quello del maestro Enzo Campagnoli consegnato a Chiara Speranza, quello del maestro Luca Orioli dato a Beatrice Arancio (vincitrice pure della categoria interpreti baby), quello di Marcello Balestra per Casartista dato al calabrese Umberto Venezia che vince anche la categoria cantautori ed il premio inedito assoluto. Anche la band “Come Loro” insigniti dal Maestro Balestra. Premio della critica assegnato alle band Estremo Sud, Demetra (vincitori pure nella categoria inediti senior con un brano scritto da Paola Criscione) ed Osian. Tantissimi i premiati a conferma che questo concorso più che una competizione vuol essere una opportunità per confrontarsi tra ragazzi e professionisti della musica. Per l’occasione la stretta sinergia con l’assocazione culturale palermitana “La Piazza degli artisti” si è concretizzata nell’organizzazione di uno stage formativo riservato a tutti i concorrenti, ovvero un’altra opportunità per questi ragazzi che ambiscono alla faticosa carriera d’artista. Questa edizione si è contraddistinta per essersi aperta anche al mondo del sociale. Due le associazioni iblee coinvolte, i”Petali del cuore” e “Noi sull’aquilone” che hanno sensibilizzato la platea su temi di attualità come bullismo e cyberbullismo. Non solo musica, dunque, ma spazio anche a tematiche importanti che coinvolgono direttamente i giovani.
Preziosa la collaborazione anche con i partner tecnici che hanno reso possibile l’evento tra cui “Antenna iblea broadcasting”, “Radio Ragusa”, “Radio studio 1 Abruzzo”, RLV e “Radiosole”, quest’ultima ha permesso la diretta streaming del concorso. Appuntamento giorno 23 aprile al Teatro Tenda di Ragusa con la seconda parte del concorso che vedrà protagonista stavolta la danza.

Print Friendly, PDF & Email