Conosciamo i premiati del premio “Ragusani nel mondo”: Giovanni Damigella

GIOVANNI DAMIGELLA, PATRON DI MONDIAL GRANIT, AZIENDA DI MARMI LEADER IN TUTTO IL MONDO. RICEVERA’ IL PREMIO “AZIENDA IBLEA D’ECCELLENZA”

RAGUSA – Un imprenditore che ha creduto nelle sue capacità e nella sua terra, riuscendo a creare una delle aziende più note al mondo nel settore dei marmi con un fatturato annuo di 35 milioni di euro, il cui 80% deriva dalle esportazioni in oltre 50 paesi. E’ Giovanni Damigella, il primo industriale del marmo in Europa e uno dei maggiori esperti a livello mondiale nel settore marmifero. A lui il premio “Azienda iblea d’eccellenza” che per la prima volta verrà assegnato nell’ambito del premio “Ragusani nel mondo” in programma il 5 e 6 agosto prossimi in piazza Libertà a Ragusa. La storia di successo di Damigella coniuga le attività di impresa con i valori dell’economia etica: il rispetto per l’ambiente e la responsabilità sociale, la promozione dell’arte e della cultura, oltre allo sviluppo del territorio. Ultimo di sette figli di una famiglia modesta, dopo aver lavorato da adolescente nell’azienda edile del padre Vincenzo, ne assume in poco tempo le redini, riorganizzandola e rilanciandola fino a raggiungere una piena sicurezza economica. Nel 1972 , insieme con i fratelli Tommaso e Giuseppe, Giovanni Damigella inizia la sua esperienza nel settore dei marmi, fondando la L.M.M. srl . Nella nuova attività matura una approfondita conoscenza sulla natura e sulle caratteristiche più pregiate dei marmi e dei graniti, sui macchinari all’avanguardia per il taglio e la lavorazione delle pietre, sulle cave e sulle tecniche di estrazione. Spesso in viaggio di lavoro in Italia e all’estero, comincia a tessere una vasta rete di contatti e relazioni commerciali internazionali. Nel 1991 si mette in proprio e crea la Mondial Granit a Chiaramonte Gulfi. L’azienda è subito protagonista di una crescita spettacolare in fatturato e acquisizione di nuovi stabilimenti estrattivi, in Guatemala (1993), Massa Carrara (1994) Valderice (2005), conseguendo numerosi riconoscimenti, fra cui il prestigioso Award For Excellence da parte della Confindustria nazionale. Nel 2013 la Mondial Granit conquista la vetta d’Europa, con il primato assoluto per la produzione e la trasformazione di lastre di granito e perlato siciliano. Numerosi e prestigiosi i lavori eseguiti dall’azienda per luoghi d’arte e di culto, musei e fondazioni in tutto il mondo, dalle moschee del Qatar ai templi dell’India, dall’aeroporto Pio La Torre di Comiso ai pavimenti della Cattedrale Barocca di Noto, ricostruiti dopo il crollo del 1996. Nella sua attività di imprenditore, Giovanni Damigella ha da sempre sostenuto iniziative e campagne a favore dell’inclusione lavorativa di giovani diversamente abili, come il progetto “Pietra Angolare“ che ha visto l’inserimento di venti soggetti svantaggiati nel mondo del lavoro: un’iniziativa unica nel suo genere nel settore dell’economia etica che ha attirato anche l’attenzione dei media nazionali. Tanti gli impegni come conferenziere in giro per il mondo, dalla Bocconi di Milano alla Kensington University in California, dove gli è stata conferita anche una laurea honoris causa per la sua teoria economica sul debito pubblico. Il suo amore per l’ambiente e un’innata passione per una sana alimentazione lo hanno inoltre portato a creare di recente, dopo una fase di sperimentazione con l’Università di Catania e Palermo, un’attività di produzione e commercializzazione di pane e pasta basate su antiche varietà di grano, dalle straordinarie proprietà organolettiche e ricche di sostanze naturali per prevenire l’insorgere di patologie tumorali e malattie cardiovascolari.

Print Friendly, PDF & Email