Design. Con Water Design al Castello Sforzesco Milano celebra il legame con l’acqua tra creatività e innovazione

Tajani: “Un appuntamento per riscoprire, nel segno dell’innovazione e della creatività, il rapporto con il più prezioso degli elementi, l’acqua”

Milano, 25 giugno 2015 – Milano riscopre il suo profondo legame con il più indispensabile degli elementi, l’acqua. E’ stata presentata questa mattina dall’assessore alle Politiche per il lavoro, Moda e Design Cristina Tajani con gli organizzatori della manifestazione Caterina Mosca e Valerio Castelli, la quinta edizione di Water Design, l’appuntamento che ogni anno che celebra il design dedicato all’acqua allestito nei suggestivi spazzi del Castello Sforzesco dal 2 all’11 ottobre 2015.

“Un appuntamento che permette a tutti i cittadini di riscoprire, nel segno dell’innovazione e della creatività, il rapporto tra il design e il più prezioso degli elementi, l’acqua”, spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: “Dieci giorni che, partendo dal Castello sino agli showroom coinvolti, illustrano linguaggi e pensieri creativi capaci di trasformarsi in prodotti e nuovi brand unendo ricerca, qualità, innovazione e tradizione. Un’occasione che conferma, ancora una volta, come sia viva negli operatori di tutto il mondo la voglia di scegliere Milano quale miglior vetrina per presentare le proprie creazioni e intuizioni”.

Water Design porta nel cuore della città i progetti e le installazioni dei migliori designer e architetti internazionali e apre le porte degli showroom delle principali aziende del settore, con l’intento di promuovere e comunicare il design a un pubblico sempre più allargato di professionisti, operatori e appassionati.

Per l’occasione il Cortile della Rocchetta e la Corte Ducale del Castello Sforzesco saranno lo scenario delle installazioni di Water Design 2015 ispirate a due temi. Il primo, l’acqua come bene da proteggere dagli sprechi per un uso più consapevole e sostenibile e, il secondo, l’acqua come fonte di benessere per il corpo e la mente.

La bellissima Corte Ducale farà da sfondo alle installazione di Antonio Citterio e Patricia Viel: un intervento progettuale che dovrà raccontare il rapporto tra acqua e benessere, un’interpretazione contemporanea che sappia dialogare con l’architettura del passato.

Il Cortile della Rocchetta sarà invece dedicato al tema dell’abitare e della vita quotidiana, sottolineando l’importanza dell’acqua come fonte di vita e risorsa da salvaguardare. Qui tre differenti suggestioni abitative, realizzate da Piero Lissoni, Ferruccio Laviani e Patricia Urquiola, sensibilizzeranno il pubblico mostrando come attraverso un modo alternativo di pensare, progettare e costruire lo spazio abitato, sia possibile non sprecare l’acqua che consumiamo ogni giorno. Le tre installazioni saranno messe in relazione tra loro attraverso un grande giardino, progettato dal garden designer Stefano Baccari,capace di rigenerare l’acqua di scarto e non sprecare l’acqua che ogni giorno viene usata.

Le installazioni del Castello saranno lo spunto per approfondire gli stimoli ricevuti e iniziare a esplorare il percorso in città attraverso gli showroom delle migliori aziende del settore dove tutti i giorni della manifestazione per i cittadini milanesi e per i turisti sarà possibile scoprire e toccare con mano i prodotti e gli oggetti di design, le innovazioni e la ricerca legati al tema dell’acqua.

Print Friendly, PDF & Email