Expo Food & Wine, seconda edizione: dal 28 al 30 novembre 2015 alle Ciminiere di Catania

Catania 14 maggio 2015 – Gli organizzatori già da tempo sono a lavoro per mettere in piedi una seconda edizione ancora più ricca, ancora più esaltante, ancora più coinvolgente. Location e date sono confermate e dunque, anche per il 2015, Expo Food & Wine (www.expofoodandwine.com), il Salone euromediterraneo del buon cibo e del buon vino, ideato e creato da Sief Italia, sarà allestito al centro fieristico Le Ciminiere di Catania dal 28 al 30 novembre.

In realtà l’interesse dimostrato dal grande pubblico per questa manifestazione non si è mai interrotto, per gli innumerevoli commenti e dichiarazioni che continuano a circolare sui media, sui social ed anche sugli organi di informazione e sulla stampa di settore. Merito di una organizzazione, appunto targata Sief Italia, che ha continuato a puntare con coraggio e con costanza sull’eccellenza dell’agroalimentare, in particolare della Sicilia, dalle innumerevoli potenzialità soprattutto economiche.

“Il grande successo della passata edizione – dichiara Alessandra Ambra, amministratrice di Sief Italia – ci ha spinti a ideare un secondo appuntamento ancora più ricco ed esaltante, anche se in realtà non ci siamo mai fermati, sia sul fronte degli eventi che sponsorizziamo sia su quello della partecipazione culturale a sostegno dell’enogastronomia”.

Sief Italia, infatti, soprattutto con il proprio Salone Expo Food & Wine è partner ufficiale di numerosi allestimenti e il prossimo novembre potrà contare su una squadra ancora più folta di protagonisti del mondo del cibo, del vino, della ristorazione, dell’agroalimentare. Ed eccole, allora, le novità che riguardano le giornate del 28, 29 e 30 novembre 2015, quando Le Ciminiere riapriranno i battenti per accogliere ancora migliaia di visitatori (tredicimila sono stati quelli registrati nel 2014, con centinaia di giornalisti accreditati).

Il Salone si snoderà da subito in una serie di percorsi in grado di offrire nuovi servizi: Food & Wine Street, ovvero il percorso di degustazione che offrono le aziende partecipanti, per fare conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro territorio; Food & Wine Technology, cioè l’area dedicata agli oggetti di food & wine design, strumenti, attrezzature tecniche e professionali, capi di abbigliamento; Food & Wine Store, il negozio di Expo Food & Wine, con i migliori prodotti in catalogo dove acquistare le produzioni esposte e degustate durante il percorso. Food & Wine Show, l’area dedicata agli show cooking, ai dibattiti, alle mostre, alle presentazioni di libri, ai concorsi di cucina e alle idee in cui i protagonisti del mondo del food si sfidano e si confrontano sui temi legati alla tavola, al cibo e al gusto.

Lo store del Salone, in particolare, darà la possibilità alle migliaia di visitatori di poter acquistare i tantissimi prodotti che avranno scoperto all’interno degli stands, mentre sono già numerose le aziende che stanno aderendo: sia quelle della passata edizione, che stanno riconfermando la propria adesione, sia quelle nuove che quest’anno vogliono far parte della grande squadra di Expo Food & Wine.

Anche per il 2015, inoltre, un ricco programma di show cooking, convegni, seminari, degustazioni, approfondimenti, sarà ancora una volta il valore aggiunto dell’evento, con la diretta collaborazione della Federazione Italiana Cuochi, dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani e dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei.

Expo Food & Wine 2015 avrà, infine, anche e soprattutto aspetti legati al commercio, con il Progetto Buyer. I buyers stranieri provenienti da Argentina, Usa, Emirati Arabi e Ghana erano stati la grande novità dell’anno scorso. “L’obiettivo – aveva detto Alessandra Ambra in occasione di quegli incontri – è stato quello di portare direttamente in Sicilia gli operatori commerciali e di farli incontrare con le nostre aziende, agevolando così l’ingresso nei mercati esteri dei prodotti siciliani!”. Adesso Sief Italia rafforza questa sinergia creando un nuovo sistema di incontri B2B. Esso consentirà agli espositori del Salone 2015 di contattare e concordare gli appuntamenti mirati con i buyers ancora prima che la manifestazione abbia inizio.

“Tutto ciò – spiega Ambra – darà la possibilità alle aziende espositrici di essere preventivamente preparate sulla fitta agenda che stiamo disegnando: sapranno insomma quali saranno tutte le delegazioni estere che incontreranno e a novembre potranno da subito gettare le basi e sviluppare accordi commerciali, partnership e joint venture”.

Print Friendly, PDF & Email