Expo. Lanciato il concorso dedicato agli studenti: “Un’estate all’Expo”

Foto Credits: Expo 2015 / Daniele Mascolo

Milano, 29 maggio 2015 – Un concorso dedicato agli studenti, per promuovere e valorizzare le tematiche dell’Esposizione Universale e far sì che le giovani generazioni siano coinvolte maggiormente nella discussione relativa alla cultura alimentare, anche durante i mesi di chiusura delle scuole. E’ questo l’obiettivo che si pone il progetto “Un’estate all’Expo”, presentato all’interno del sito espositivo da Giuseppe Sala, Commissario Unico Delegato del Governo per Expo Milano 2015, Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia, Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, e Mario Levratto, Head of Marketing & External Relations di Samsung Electronics Italia, Official Edutainment Partner di Expo Milano 2015.
L’Esposizione Universale è un evento pensato e ideato anche e soprattutto per i giovani e quindi è necessario dar vita a iniziative che possano favorire la conoscenza e la comprensione del dibattito universale sul diritto a un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti, attraverso percorsi innovativi e ludico-didattici. “Un’estate all’Expo” va proprio in questa direzione.

Il bando di concorso, sottoscritto da Expo 2015 S.p.A., Regione Lombardia e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia -, è rivolto agli istituti scolastici di ogni ordine e grado e ai centri estivi organizzati dai Comuni e dagli oratori. I ragazzi dovranno predisporre degli elaborati digitali che sviluppino il tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”, partendo dalle visite che gli studenti matureranno nel periodo estivo.

“Il progetto ‘Un’estate all’Expo’ è una grande opportunità per coinvolgere e sensibilizzare ancor di più i giovani sulle sfide legate all’Esposizione Universale anche nel periodo estivo, senza incombenze scolastiche – ha dichiarato Giuseppe Sala –. Expo Milano 2015 rappresenta per i ragazzi, infatti, un’esperienza formativa unica che permetterà loro di approfondire importanti temi, confrontandosi e imparando in maniera innovativa e allo stesso tempo divertente”.

“Con questo progetto vogliamo promuovere la partecipazione a Expo Milano 2015 dei giovani – ha dichiarato Roberto Maroni -. Vogliamo stimolare il loro lato creativo: con brevi filmati e fotografie avranno il compito di raccontare l’importante tema dell’Esposizione Universale, contribuendo così al dibattito globale”.

“‘Un’estate all’Expo’ – ha aggiunto Valentina Aprea – è stato pensato per evidenziare il lato ludico dell’apprendimento: è una sfida per tutti i ragazzi che parteciperanno a raccontare l’alimentazione e le città del futuro attraverso strumenti tecnologici e innovativi. Tutti i filmati prodotti saranno proiettati sui nostri maxi schermi a Expo”.

“Le tecnologie digitali possono rendere l’esperienza di visita a Expo Milano 2015 ancora più coinvolgente soprattutto per i ragazzi – ha dichiarato Mario Levratto -. Samsung, partecipando a questo progetto, conferma la sua attenzione verso i ragazzi e le tecnologie applicate alla didattica. Per questo, ai vincitori del concorso verranno assegnate classi digitali, tablet e lavagne interattive”.

I gruppi di studenti che presenteranno i migliori progetti saranno premiati nel corso di un evento che si terrà a Expo Milano 2015. Tra i premi che saranno offerti ai ragazzi, Samsung – che ha partecipato attivamente alla creazione del progetto – metterà a disposizione: 3 classi digitali, composte ciascuna da 1 lavagna interattiva multimediale da 75 pollici, cornice touch, 20 tablet per gli studenti da 9.5 pollici, una staffa per applicazione a parete della lavagna, un software IWB 3.0 per la gestione della didattica e la condivisione dei contenuti. Inoltre, saranno messe in palio 9 lavagne interattive multimediali da 65 pollici, cornice touch, una staffa per applicazione a parete della lavagna.

Print Friendly, PDF & Email