Festival regionale del teatro comico, un successo anche il secondo appuntamento

ANCHE GINO ASTORINA AL FESTIVAL DEL TEATRO COMICO DI CAUCANA. IERI SERA L’ATTORE CATANESE OSPITE DELLA SECONDA SERATA CARATTERIZZATA DALLA DIVERTENTE INTERPRETAZIONE DELLA COMPAGNIA “LE MASCHERE”

CAUCANA (Frazione di SANTA CROCE CAMERINA) – Una grande interpretazione. Una performance a tratti irriverente. Che, non a caso, ha colpito nel segno. Lasciando soddisfatto, ancora una volta, il pubblico. Il tutto impreziosito dalla presenza di un ospite d’onore che non ha bisogno di presentazioni, l’attore catanese Gino Astorina. Sono solo alcuni degli ingredienti della seconda serata del festival del teatro comico che, ieri, al circolo velico di Caucana, ha animato un’altra tappa di questa terza edizione ancora più ricca di stimoli delle precedenti. Merito della compagnia “Le Maschere” di Canicattini Bagni che, con la regia di Paolo Petrolito, ha proposto la commedia “Il matrimonio perfetto”, due atti liberamente adattati da Nunzio Mozzicato e Paolo Petrolito. A presiedere la giuria sempre il grande attore Marcello Perracchio che stavolta, come detto, si è avvalso della partecipazione di un “giudice a latere” d’eccezione, il catanese Astorina che ha ringraziato l’associazione culturale Palco Uno, organizzatrice della kermesse, e il direttore artistico Maurizio Nicastro per l’invito. “Stiamo dando vita, ancora una volta – afferma Nicastro – a una serie di eventi davvero singolari nel loro genere che ci consentono di comprendere, davvero, quanto il teatro comico siciliano sia radicato e quanto in grado sia di fare divertire il pubblico, facendo trascorrere queste serate estive in assoluta spensieratezza. Dobbiamo dire grazie anche agli amici di Canicattini Bagni che hanno saputo interpretare tutto ciò nella maniera migliore, calandosi nello spirito della nostra kermesse sempre più gettonata dagli spettatori che hanno, così, la possibilità di assistere a una serie di rappresentazioni per certi versi assolutamente speciali nel loro genere”. In un ritmico susseguirsi di equivoci e colpi di scena, la vicenda rappresentata ieri si è dipanata in un vorticoso intreccio di personaggi e scambi di persone, dove spesso qualcuno è dove non dovrebbe essere e qualcun altro è costretto a essere chi non avrebbe voluto essere. Una vera e propria “giostra nuziale” nata da una situazione apparentemente complessa e intricata, sdrammatizzata e modellata con sagace ironia e senso dell’umorismo e che non è mai scaduta nella banalità. Al termine, per tutti i presenti, c’è stata la tradizionale spaghettata, altro momento che ha consentito di garantire la dovuta aggregazione a tutti i presenti all’insegna dello stare bene. Da ricordare, inoltre, che è già possibile prenotare per il fuori rassegna in programma il 17 agosto all’auditorium di Poggio del sole resort, sulla Ragusa mare. Per informazioni è possibile contattare il 333.4183893. In questo caso, spazio al teatro classico. Sarà portata in scena, alle 21,30, “Lisistrata” di Aristofane con la regia di Valentina Ferrante e Micaela De Grandi. Per chi vorrà partecipare sarà possibile assistere a una prefazione e preparazione alla commedia con il prof. Giorgio Flaccavento (l’inizio, in questo caso, è alle 20,30).

Print Friendly, PDF & Email