Filarmonica Laudamo: domenica 1 febbraio ”200 anni dalla nascita di Adolphe Sax” con David Brutti & Omnia Sax Quartet

MESSINA – Domenica 1 febbraio, alle ore 18, al Palacultura Antonello, per la stagione concertistica della Filarmonica Laudamo, sarà di scena il sassofonista di fama internazionale David Brutti (sax soprano e contralto) insieme all’Omnia Sax Quartet, formazione in ascesa formatasi al Conservatorio Corelli  e composta da Alessio Porcello, sax soprano, Rosario D. Greco, sax contralto, Giuseppe Trimarchi, sax tenore, Raffaele Benedetto, sax baritono. Saranno celebrati i 200 anni dalla nascita di Adolphe Sax, inventore del sassofono, strumento che tanto ha caratterizzato la nostra epoca, attraverso un viaggio tra affascinanti sonorità, con trascrizioni di brani provenienti da epoche e stili diversi, da Bach, a Sciarrino, che reinterpreta Cole Porter, a Michael Nyman e Philip Glass. David Brutti è nato a Foligno nel 1979 ed ha studiato saxofono con Jean-Marie Londeix e Marie Bernadette Charrier al Conservatorio di Bordeaux, ricevendo la “Medaille d’Or”, e musica da camera con Pier Narciso Masi all’“Accademia Pianistica Internazionale di Imola”, ottenendo il diploma Master. È stato premiato in oltre quindici competizioni internazionali, ha curato le prime esecuzioni di oltre 30 opere originali e collaborato con diversi compositori tra cui Fabio Cifariello-Ciardi, Terry Riley, Marco Momi, Michael Edlund, Bernhard Lang, Dimitri Nicolau. Attualmente è docente aggiunto di saxofono al Conservatorio Superior de las Islas Baleares Palma de Mallorca. Ha inoltre registrato per Radio France, Radio 3, Rai Trade, Cam Jazz, Artesuono, Materiali Sonori, Warner Chappell, Parco della Musica Records, Label Bleu, e dal 2010 è artista Brilliant Classics. L’Omnia Sax Quartet si è formato nel 2008 al Conservatorio “A. Corelli” di Messina dove i suoi componenti hanno studiato e si sono brillantemente laureati. Ha ottenuto affermazioni e lusinghieri consensi in concorsi nazionali e internazionali di musica da camera oltre a svolgere un’intensa attività concertistica: Radio Vaticana, Festival Florio di Favignana, Festival “LeAltreNote” a Bormio (SO), Festival Internazionale “Suona Francese” promosso dal Ministero della Cultura Francese, a Saintes, e anche a RaiUno, nella rubrica Conservatori a confronto. I prossimi appuntamenti sono previsti giovedì 5 febbraio, alle ore 19, alla Sala Laudamo con la musica antica di Les Elèments con Piero Cartosio e Natalia Bonello, flauti diritti, e traversieri in “Labirinti di Luce”, e domenica 8 febbraio, alle 18, al Palacultura con il Warhol Piano Quartet.

Print Friendly, PDF & Email