Ibla Classica, sabato in musica con emozioni andaluse

Ragusa, 12 novembre 2014 – Tango, flamenco e perfino la fantasia sulla “Carmen” di Bizet. Sarà un sabato pomeriggio in musica assolutamente particolare quello in programma per il 203esimo concerto di Ibla Classica International. Eccezionalmente questo sabato 15 novembre alle ore 18, la stagione concertistica che si svolge al Teatro Donnafugata con l’organizzazione dell’Agimus e la direzione artistica del maestro Giovanni Cultrera, ospiterà il duo Gardel per lo spettacolo “Recuerdos de la Alhambra” con tango apasionado, flamenco, andaluza, danses tziganes, con un programma che porta in scena le musiche più belle di Bizet, Granados, Albeniz, Kreisler, De Serasate. Alla fisarmonica Gianluca Campi e al pianoforte Claudio Cozzani per le delle vere proprie emozioni iberiche. Due artisti di grande calibro con una carriera sempre in ascesa. Il Duo Gardel, che prende il nome dal celebre compositore di tango argentino Carlos Gardel, è un organico cameristico molto originale dall’efficace e coinvolgente impatto timbrico. Il tipo di repertorio proposto è principalmente basato su composizioni scritte originalmente per altri organici come violino e pianoforte, organo, canto e pianoforte, arrangiate ed elaborate dal duo che si è formato nel 2005 dall’incontro del fisarmonicista Campi, vincitore del Trofeo Mondiale in Portogallo e del pianista Cozzani e da allora ha al suo attivo centinaia di concerti per importanti festival e rassegne in Francia, Germania, Italia, Spagna, Polonia, Moldava, Romania, Slovenia, Svizzera, Marocco. Il duo fin dal suo esordio si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica per l’originalità della formazione e del repertorio proposto e per le spiccate qualità espressive e virtuosistiche delle proprie interpretazioni. Tra il repertorio che proporrà sabato c’è Granada sia di Albeniz che di Leucona, Andalusia, la fantasia sulla “Carmen” di Bizet, la danza spagnola “Andaluza” di Granados e Kreisler per concludere con la danza del fuego tratta da “El amor brujo” di De Falla. Insomma un nuovo grande appuntamento di Ibla Classica International che appena domenica scorsa ha visto il tutto esaurito per la straordinaria interpretazione del soprano Daniela Schillaci accompagnata al pianoforte dal maestro Gaetano Costa per la sezione “La grande lirica”. La sua eccezionale voce e le sue innate capacità interpretative hanno reso la Schillaci assoluta protagonista di un concerto che si è arricchito delle note di Costa e ha proposto un programma variegato fatto di grandi successi internazionali, da ‘Casta diva’ da Norma di Vincenzo Bellini a ‘Tacea la notte placida’ da Trovatore di Giuseppe Verdi, a ‘Un bel dì vedremo’ da Madama Butterfly di Giacomo Puccini, o ancora a ‘Si, mi chiamano Mimì’ da Bohéme di Giacomo Puccini, solo per citare alcuni brani dei tanti che hanno mandato in visibilio il folto pubblico presente (anche turisti olandesi, inglesi, americani e ucraini). Come sempre a fine spettacolo sarà possibile incontrare l’artista nei foyer del teatro durante il “Dopoteatro” curato da “Angelo Vini e Affini” di Ibla. La rassegna è organizzata dall’A.Gi.Mus. provinciale di Ragusa, presieduta da Marisa Di Natale, con il contributo del Comune di Ragusa e il sostegno di Senato della Repubblica, Assessorato regionale al Turismo, Bapr, Rc Collection di Catania, Reale Mutua, Angelo vini e affini, Pennisi Pianoforti, Villa Anna Banqueting, Centro acustico Sento, Rosso – Antiche conserve di Sicilia, Baia del sole, Fioreria San Giorgio. Per info e prenotazioni: iblaclassica@libero.it – info@iblaclassica.it – tel 338.4339281 – www.iblaclassica.it – www.agimus.it.

 

Print Friendly, PDF & Email