Il simulacro della Madonna del Carmine da domenica sarà trasferito in ospedale a Ragusa

RAGUSA – In vista della tradizionale festività di metà luglio, il simulacro della Madonna del Carmine, ospitato nel Santuario che sorge nella piazza omonima, sarà trasferito all’ospedale Civile di Ragusa in occasione del Giubileo della Misericordia. L’iniziativa sarà caratterizzata da celebrazioni e momenti di preghiera a favore degli ammalati. Il simulacro, domenica 3 luglio, sarà accolto alle 9,30 in cappella. Alle 10 seguirà la santa messa con la benedizione degli ammalati e delle famiglie che hanno subìto gravi lutti. Il simulacro sosterà in cappella, al Civile, sino al 16 luglio, data in cui si celebra la festa della Madonna del Carmine. “E’ ancora un’occasione e un invito – afferma il direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute, don Giorgio Occhipinti – a vivere questo Anno della Misericordia come segno della bontà del Signore e che apre un cammino di speranza e di conforto in particolare per chi vive varie forme di fragilità. Papa Francesco, durante quest’anno giubilare, ha invitato tutti i fedeli “a moltiplicare i gesti quotidiani di venerazione e imitazione della Madre di Dio”. “Affidatele tutto ciò che siete – ha detto il Papa – tutto ciò che avete, e così riuscirete ad essere uno strumento della misericordia e della tenerezza di Dio per i vostri familiari, i vostri vicini e amici”. In particolare ha raccomandato “la recita quotidiana del Rosario”, e agli ammalati di “sentire Maria presente nell’ora della croce”.
Durante la permanenza del simulacro in cappella saranno organizzati, con la collaborazione dei Padri Carmelitani Scalzi di Ragusa, momenti di preghiera con gli ammalati nei vari reparti dell’ospedale. Ogni mattina ci sarà la celebrazione della santa messa in cappella. In particolare, dal lunedì al venerdì alle 8, sabato alle 17 e domenica alle 10. Il 16 luglio il direttore dell’Ufficio per la Pastorale della salute celebrerà la santa messa alle 19 al Santuario del Carmine e il 17 luglio parteciperà alla processione con il simulacro della Madonna con il via che sarà dato dal Santuario.

Print Friendly, PDF & Email