Il tenore Lorenzo Licitra e il maestro Peppe Arezzo incantano gli States

In foto il maestro Peppe Arezzo e il tenore Lorenzo Licitra

Il talento artistico ibleo si afferma ancora una volta negli States. Promossa dall’Ass. Ragusani nel Mondo in collaborazione con l’Ass. Alba Sicula di New York e l’Ass. Siciliana Regionale di Philadelphia, ha avuto esiti largamente positivi una serie di concerti del maestro Peppe Arezzo e del tenore Lorenzo Licitra a New York e Philadelphia, confermando ancora una volta da un lato il talento degli artisti ragusani e dall’altro la capacità dell’Ass. Ragusani nel Mondo di intercettare e creare sinergie significative con i corregionali all’estero. A New York il concerto è stato organizzato dall’Ass. Alba Sicula, primaria associazione che promuove in tutti gli Stati Uniti la cultura e il dialetto siciliano, con ben 3.000 soci disseminati in ogni Stato della Federazione. Alla presenza di oltre 300 spettatori , Lorenzo ha sciorinato il meglio della canzone italiana, con significative escursioni  nella canzone siciliana e napoletana, accompagnato al piano da un superbo Peppe Arezzo, i cui virtuosismi hanno mandato in visibilio l’attento ed entusiasta pubblico. Il concerto si è tenuto presso la S. Johns University, il più grande ateneo cattolico del mondo, con oltre 20.000 studenti di ogni facoltà. A fare gli onori di casa il prof. Gaetano Cipolla, professore emerito della stessa università, riconosciuto ed affermato sicilianista  ed autore di numerosi testi e opere sulla valenza del dialetto siciliano come lingua. Presenti anche diversi esponenti della comunità siciliana ed iblea di Brooklyn e del New Jersey. Le arie, le melodie, i gorgheggi, i virtuosismi  al piano dei due artisti hanno estasiato il pubblico, dando l’ennesima dimostrazione di come l’arte e il talento sappiano affermarsi in ogni parte del mondo, e costituiscano spesso un veicolo primario per promuovere l’immagine della Sicilia e della  terra iblea. Una convinta e prolungata standing ovation ha concluso il concerto, così come in quello tenuto il giorno successivo a Philadelphia,  alla presenza di un pubblico qualificato, dove si sono segnalate presenze qualificanti della locale comunità di italo americani e non solo, fra cui in particolare il notissimo produttore Joseph Tarsia, che ha fatto brillare  numerose  stelle nel firmamento musicale americano , lanciando fra l’altro artisti come  Whitney Houston e Michael Jackson; lo stesso  ha avuto parole di particolare apprezzamento per i due talenti ragusani, lasciando trapelare possibili future ed esaltanti collaborazioni. Nella capitale della Pensylvania i promoter del concerto sono stati l’Avv.Giuseppe Rollo e Bruno Mollo, insieme all’Ass .Regionale Siciliana. Il secondo ha intrattenuto il pubblico presente con la sua bella voce di chansonnier della musica napoletana e del pop italiano. Le esibizioni dei due artisti ragusani hanno aperto il varco ad altri concerti nell’immediato futuro, che probabilmente coinvolgeranno anche l’intera Orchestra del maestro Peppe Arezzo, e vedranno una più ampia ed elaborata  circuitazione in altre città degli States. E’ quanto è emerso anche da un incontro con il Console Italiano a Philadelphia Andrea Canepari, che ha formulato l’auspicio di ospitare gli artisti ragusani in occasione della celebrazione della Festa della Repubblica il prossimo due giugno. Ma interessanti sono anche le prospettive di inserimento nel variegato mondo dello spettacolo americano del tenore Lorenzo Licitra, la cui bravura è stata colta da numerosi appassionati ed esperti del settore. Un’altra tappa verso una lenta ma continua maturazione dell’artista ragusano, su cui da tempo l’Associazione Ragusani nel mondo ha concentrato ogni sforzo per promuoverne l’immagine presso le comunità dei corregionali all’estero, con concerti promossi ad Istanbul, Johannesburg e Dar Es Salaam, ed in  varie città statunitensi.

con i vertici della comunità siciliana di Philadelphia

Print Friendly, PDF & Email