La storia di Kamarina in scena per la Notte dei Musei

Aggiungi un evento gratuitamente e condividilo con gli oltre 8000 contatti di Italreport, clicca qui

Kamarina, 15 maggio 2015 – “..La nostra storia è qui, lungo il canneto nella rena che solleva il vento di scirocco a cancellare i passi, a seppellire nuovamente tutto”. Sono i primi versi dello spettacolo che sarà portato in scena sabato prossimo, 16 Maggio, a Camarina, in occasione della Notte dei Musei. “Guerra e Pace…a Kamarina”, diretto dal regista Gianni Battaglia, ripercorrerà la storia di Camarina, un luogo ricco di fascino per i visitatori di ogni tempo, con le sue spiagge e mare a pochi passi, le rovine di templi, le testimonianze di un antico stato-città che ebbe grande potenza economica e militare, alta civiltà, finezza di usi e costumi. A portare in scena l’opera teatrale, che vede un intreccio di testi storici e contemporanei, sarà il Laboratorio Camarinense di Teatro Classico, un progetto del Museo Archeologico Regionale di Kamarina e del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Ragusa, i  Licei “Mazzini” di Vittoria,  i Licei “Carducci” di Comiso ed il Liceo Musicale “G. Verga” di Modica, che vede impegnati circa 45 ragazzi, fra i sedici ed i diciotto anni. “Ai giovani – spiega il regista Gianni Battaglia- si intende proporre un segmento fondamentale delle radici culturali della ragusanità: la grecità, componente fondamentale, primaria e prestigiosa, della grande etnia di Ragusa. La città di Ragusa è greca, in parallelo alla sua identità sicula e dopo, se si vuole, anche araba. E questa identità si vuole proporre alla conoscenza di giovani e studenti, attraverso questo spettacolo sulla storia di Camarina, dalla nascita alla sua distruzione”.

Print Friendly, PDF & Email