Lambro. BellaMilano, domani cittadini e associazioni alle grandi pulizie del fiume e degli argini

Impegnati contro le esondazioni il Comune di Milano e Regione Lombardia con Città Metropolitana, AIPo, Amsa, Protezione civile. Partenza alle ore 9 ai tre punti di ritrovo. Alle 13, sotto i gazebo montati nel Parco Lambro, pranzo per tutti i partecipanti

Milano, 26 giugno 2015 – Una giornata di grandi pulizie del fiume Lambro, domani, a partire dalle ore 9. A organizzarla sono stati il Comune di Milano con gli assessori Pierfrancesco Maran (Ambiente) e Marco Granelli (Sicurezza, Protezione civile) e la Regione Lombardia con gli assessori Viviana Beccalossi (Territorio) e Simona Bordonali (Protezione civile), insieme a Città Metropolitana, Protezione civile, AIPo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) e Amsa, i Consigli di Zona 2, 3, 4.

Partenza alle ore 9. I punti di ritrovo sono tre:  via Feltre/via Garcia Lorca (al pilomat d’ingresso al Parco Lambro),  via Cazzaniga (al ponte) e da Cascina Monluè per percorrere insieme vari tratti dei due chilometri di sponde. Alle 13 il Comune offre il pranzo a tutti i partecipanti e saranno allestiti gazebo e tavoli in Via Feltre e in cascina Monluè. Il menù è campestre: insalata di pasta e di riso, salumi e formaggi, frutta.

La giornata è stata organizzata nel quadro della collaborazione fra istituzioni per la prevenzione delle esondazioni e rientra nell’ambito delle iniziative di BellaMilano che promuovono la partecipazione dei cittadini per il benessere e la vivibilità a Milano.

Sono state coinvolte le organizzazioni di volontariato di Protezione civile e le Gev del Comune di Milano, oltre ad associazioni, comitati, terzo settore. Saranno presenti anche i soccorritori di prossimità comunali della Croce Rossa Italiana, la Polizia locale in bicicletta, gli agenti sommozzatori in gommone e dieci mezzi speciali per il recupero dei materiali pesanti.

L’obiettivo condiviso è prevenire le esondazioni, per questo saranno rimossi dal letto del fiume e dalle sue rive materiali e rifiuti che ne ostruiscono parzialmente il corso, attività che verrà svolta esclusivamente da Protezione civile del Comune e dall’Organizzazione di Protezione Civile, Aipo, Amsa, mentre la pulizia nelle zone adiacenti ai fiumi verrà effettuata dalle Gev del Comune di Milano, dalle associazioni ambientali e territoriali e dai cittadini.

Per partecipare, oltre a tanta energia, basta indossare scarpe pesanti o stivali di gomma mentre verranno messe a disposizione dei cittadini guanti, sacchi, rastrelli e pettorine.

Print Friendly, PDF & Email