Lions Club: Attesa per la prima siciliana per “Lasciami volare” domenica 14 maggio a Ragusa

RAGUSA – Domenica 14 maggio al teatro tenda a Ragusa si terrà la prima siciliana dello spettacolo “Lasciami volare”, per il quale si attende una presenza di oltre trecento persone con pullman provenienti da altre città della Sicilia. Lasciami volare è il titolo di un’opera teatrale, scritta da Mauro Mandolini e Riccardo Mandolini, liberamente ispirata alla storia di Emanuele Ghidini morto a 16 per aver assunto delle droghe. Dopo il successo riscontrato dall’omonimo libro e sulla scia delle tante iniziative della Fondazione Pesciolino Rosso, come gli oltre 700 incontri tenuti da papà Gianpietro con giovani e genitori, è nato anche il progetto teatrale con l’obiettivo di utilizzare il ” teatro” con la sua magia e la sua forza comunicativa per arrivare al cuore di tutti sensibilizzando su tematiche di grande attualità’. Lasciami volare narra di un ragazzo che incontra una strada sbagliata e purtroppo muore in seguito all’assunzione di droghe. Una storia intensa, resa attraverso quadri scenici e dialoghi di grande impatto emotivo. L’iniziativa è dei sette Lions Clubs e dei due Leo Club della provincia di Ragusa e rientra nel service del distretto Sicilia 108 Yb dei Lions “La famiglia di oggi: quali valori?”. “Ho cercato di rendere il coinvolgimento, la commozione, la speranza, l’insegnamento che il sacrificio di Ema, attraverso papà Giampiero, lascia quotidianamente ai suoi coetanei e agli adulti”, spiega il regista Mauro Mandolini. “Come autore ho chiesto la collaborazione alla stesura del testo a mio figlio, un ragazzo di 16 anni – prosegue Mandolini – ed il suo contributo è stato fondamentale per dare, tentare di dare una spiegazione al drammatico “perché?” Come regista ho cercato, con pudore, di avvicinarmi con serietà e rispetto, senza inutili compiacimenti, all’amore incondizionato e immutabile dei genitori, per provare a raccontare una storia che possa toccare il cuore di tutti coloro che vogliano darsi un tempo in più per ascoltare.”

Il filo conduttore del concorso e dello spettacolo è la storia di Emanuele Ghidini morto a 16 per aver assunto delle droghe, una storia drammatica che il papà Giampietro sta riportando in tutta Italia in conferenze ed incontri con i giovani e che a marzo ha fatto tappa in provincia di Ragusa a Comiso su iniziativa dei Lions clubs. Gli studenti partecipanti al concorso, che ha coinvolto le scuole superiori della provincia di Ragusa, hanno prodotto del materiale letterario, artistico e multimediale, ispirandosi alle esperienze vissute all’interno delle scuole, della famiglia, del territorio e, in generale, attraverso il proprio bagaglio esperienziale. A giorni la commissione giudicatrice comunicherà i vincitori del concorso che saranno premiati il 14 maggio a Ragusa al teatro tenda in occasione dello spettacolo “Lasciami volare”, che per la prima volta si rappresenta Sicilia. Infatti dopo il successo riscontrato dall’omonimo libro e della partecipazione di migliaia di persone agli oltre 700 incontri tenuti da papà Gianpietro con giovani e genitori, è nato anche il progetto teatrale con l’obiettivo di utilizzare il “teatro” con la sua magia e la sua forza comunicativa per arrivare al cuore di tutti sensibilizzando su tematiche di grande attualità’ come il rapporto genitori – figli. La trama dello spettacolo “Lasciami volare” narra di un ragazzo che incontra una strada sbagliata e purtroppo muore in seguito all’assunzione di droghe. Una storia intensa, resa attraverso quadri scenici e dialoghi di grande impatto emotivo. Regista dell’opera è Mauro Mandolini.

Print Friendly, PDF & Email