Madonna Vasa Vasa 2017: Una (doppia) festa di religione e folklore

MODICA – E’ andata in archivio l’edizione 2017 della Madonna Vasa Vasa. La festa di Pasqua di quest’anno passerà alla storia come una delle più partecipate di sempre. Sia la tradizionale versione di mezzogiorno, sia la serale (giunta alla seconda edizione) hanno fatto registrare decine di migliaia di presenze, regalando momenti di profonda fede e riflessione ma anche di colore e folklore popolare. Che poi sono gli ingredienti principali di tutte le feste religiose. Perfetta l’organizzazione con i bus navetta che hanno lavorato a pieno regime limitando al massimo i disagi legati al parcheggio selvaggio nel centro storico e alle lunghe code di tutti coloro che volevano assistere alla festa. “Volevo ringraziare tutti quelli che si sono spesi per l’organizzazione dell’evento – commenta il Sindaco Abbate – dai sacerdoti ai comitati parrocchiali, dagli uomini delle forze dell’ordine agli operatori dell’informazione, dai portatori agli operatori ecologici, ai ragazzi delle bande musicali, della Protezione Civile e a tutti quelli che hanno lavorato per far sì che la Madonna Vasa Vasa 2017 restasse per sempre impressa nella memoria. E un grazie particolare a S.E. Monsignor Giuseppe Sciacca, inviato dalla Santa Sede, che ha partecipato a tutta la processione serale rallegrandosi per quello che stava vedendo e per la partecipazione popolare. La sua presenza è la testimonianza più evidente della valenza religiosa della Festa. E’ stata una Pasqua indimenticabile, lo vedevo negli occhi delle persone che si incontravano lungo il percorso della processione. L’accoglimento della richiesta che ci è pervenuta da parte delle comunità parrocchiali di S.Giorgio e S.Maria è stata una scelta vincente. Abbiamo assistito ad un vero e proprio abbraccio tra due delle anime religiose più importanti di Modica. Dispiace per le sterili polemiche che sono sorte intorno alla decisione di replicare la festa anche di sera, ma non tutti possiamo pensarla allo stesso modo. Credo però che l’immagine della scalinata di S.Giorgio gremita in attesa dell’arrivo dei Simulacri ed il corso Umberto diventato un tappeto di gente, siano le migliori cartoline che possiamo inviare”. “Ringrazio il Sindaco e l’amministrazione comunale – commenta Don Antonio Maria Forgione, parroco di S.Maria di Betlem e Responsabile della Pastorale Giuridica – ringrazio Sua Eccellenza Monsignor Giuseppe Sciacca, della Santa Sede, per aver onorato la Città di Modica, ringrazio Monsignor Angelo Giurdanella, Vicario Generale in rappresentanza del nostro Vescovo Antonio Stagliano’.Ringrazio tutti i modicani che hanno accolto con grande entusiasmo le celebrazioni pasquali, partecipando in maniera viva e massiccia e dimostrando, ancora una volta, il loro grande affetto per la “Madonna Vasa Vasa”.

Print Friendly, PDF & Email