Milano, diritti civili. Giunta Comunale concede patrocinio a “Milano pride week – Milano pride”

Assessore Majorino: “Milano va avanti nel riconoscimento dei diritti civili”

Milano, 2 aprile 2015 – La Giunta comunale ha approvato la delibera che concede il patrocinio alla dodicesima edizione di “Milano Pride Week – Milano Pride”. La manifestazione è organizzata e promossa dal Circolo Culturale Centro di Iniziativa Gay – ArciGay Milano Onlus e si svolgerà dal 22 al 28 giugno 2015 con un ricco programma di iniziative che coinvolgeranno più luoghi della città, tra cui la Casa dei Diritti di via De Amicis 10. La Pride Week culminerà sabato 27 giugno nella tradizionale parata da piazza Duca d’Aosta a corso Buenos Aires.

“Il legame tra Milano e la Pride Week continua nel segno della difesa e del riconoscimento dei diritti civili – afferma l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino -. Nella nostra città, con questa Amministrazione, abbiamo avviato un nuovo corso. Milano è diventata un laboratorio nazionale anticipando provvedimenti che solo ora, a cominciare dalle unioni civili, il Parlamento ha iniziato ad affrontare. Sul fronte legislativo, purtroppo, viviamo ancora inspiegabili arretratezze che ignorano le numerose istanze presentate da tempo. Ci auguriamo che al più presto anche a Roma comprendano la necessità di andare avanti sul tema dei diritti civili a cominciare dalla legge contro l’omofobia e dal riconoscimento della cittadinanza ai nati in Italia da genitori stranieri. Intanto Milano continuerà a fare la sua parte”.

Sul fronte dei diritti civili il Comune di Milano ha approvato e avviato nel 2012 il Registro delle Unioni Civili e nel 2013 quello per le dichiarazioni anticipate sul fine vita. Nello stesso anno è stata inaugurata la Casa dei Diritti dove attualmente sono aperti nove tra servizi e sportelli che si occupano di diverse aree tra cui: la prevenzione della violenza sulle donne, il contrasto alla tratta degli esseri umani, l’antidiscriminazione su base etnica, nazionale e religiosa, l’accompagnamento alla cittadinanza per ragazze e ragazzi di seconda generazione, la fecondazione eterologa, la consulenza legale. Alla Casa dei Diritti sono attivi anche uno sportello LGBT e uno per la consulenza legale gratuita.
Nel 2014 il Sindaco Giuliano Pisapia ha provveduto alla trascrizione dei matrimoni contratti all’estero da cittadini dello stesso sesso.

Print Friendly, PDF & Email