Modica. Dalla malattia alla guarigione alla ricerca spirituale: Massimo Boscarino si racconta con i suoi libri

Massimo Boscarino si racconta con i suoi libri, nell’XI appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica

MODICA (RG) – “La mia e la tua guarigione” e “La fine o l’inizio. Esseno”: sono questi i titoli delle due opere dell’autore comisano Massimo Boscarino, che saranno al centro dell’XI “sabato letterario” del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura il prossimo 24 marzo, nel quadro della Stagione culturale 2017-2018 del circolo culturale modicano.

Introdurrà l’autore Antonella Monaca, mentre Domenico Pisana, Presidente del Caffè Quasimodo, terrà una conversazione letteraria con l’autore per illustrare il contenuto dei due volumi.

“Massimo Boscarino – afferma Pisana – è un autore che nei suoi libri rende pubblico il suo percorso mistico e spirituale che in dieci anni l’ha portato a vincere una grave malattia come la leucemia. La voglia di guarigione fisica vissuta con distacco sempre maggiore, con il passare del tempo, ha lasciato posto alla conoscenza e alla guarigione spirituale. La sua storia è un susseguirsi di viaggi (Egitto, le Bahamas, Milano, Sassari, Londra, Stonehenge, Lampedusa) e di eventi significativi, punti che si uniscono rappresentati da numerosi viaggi interiori e di consapevolezza sociale e civile. I suoi libri sono anche stati tradotti in inglese ed hanno trovato accoglienza non solo a livello locale, ma anche a Milano, nel Lussemburgo e in tante librerie con apposite presentazioni.

Massimo Boscarino è stato anche segnalato dalla rivista Skribi che, in collaborazione con Writingcoaching, ha dato all’autore un riconoscimento per il libro “La mia e la tua guarigione”, in occasione del Concorso Nazionale di poesia, narrativa e saggistica “Il lato notturno della vita”.

La serata sarà arricchita dalla lettura di pagine delle due opere, a cura di Silvana Blandino e Gianni Di Giorgio, poeti del Caffè Quasimodo, e di Daniele Voi, Speaker di Radio Mediterraneo; il “Trio da Camera” composto dal M° Paolo Bernò al clarinetto, dal M° Lino Gatto alla chitarra, e dal M° Leonardo Martignano alle percussioni, eseguirà degli intermezzi musicali.

Print Friendly, PDF & Email