Moncalieri Jazz Festival 2015: 18a Edizione. Dal 31 ottobre al 14 novembre 2015

L’Associazione C.D.M.I. di Moncalieri, dopo i grandi successi delle passate edizioni, anche per l’anno 2015 ripropone l’evento “Moncalieri Jazz Festival 2015” che quest’anno diventa maggiorenne, raggiungendo infatti la sua diciottesima edizione. La durata prevista per tutto il Festival sarà dal 31 ottobre al 14 novembre 2015.

Le 30.000 presenze nell’arco dei quindici giorni del festival, il forte incremento di presenze turistiche nel mese di novembre, le troupe televisive e radiofoniche, giornalisti del piccolo schermo, della carta stampata e critici musicali che dedicano grande attenzione al Festival di Moncalieri, la presenza massiccia di musicisti e spettatori che affollano i vari appuntamenti musicali del festival.

Questi elementi caratterizzano quello che oramai è un vero e proprio evento mediatico d’importanza nazionale, ossia il Moncalieri Jazz Festival. La città piemontese è oramai un punto di riferimento per quanti amano il Jazz, non solo per la straordinaria vena creativa della direzione artistica, che di anno in anno inventa e realizza delle edizioni sempre originali con spunti originali ed innovativi, ma per lo stretto legame che si è instaurato tra il pubblico, proveniente sia dall’Italia sia dall’estero, che attende di anno in anno la manifestazione musicale che a livello nazionale ha saputo ritagliarsi uno spazio importante tra i Festival più importanti della penisola. Ultimo importante riconoscimento è l’inserimento del Moncalieri Jazz Festival da parte del MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), nei festival più importanti d’Italia inseriti nell’elenco dei festival di qualità presenti per l’esposizione mondiale Expo Milano 2015.

Il tema di questa edizione sarà in gran parte alla VOCE NEL JAZZ.
Quest’anno ricorrono infatti due importanti centenari: la nascita di Frank Sinatra e Billie Holiday.

La strutturazione del festival seguirà come di consueto la scaletta degli eventi oramai classica: L’apertura del Festival, il 31 ottobre, con la 9^ Notte Nera del Jazz – maratona musicale dove vengono allestiti nelle piazze, nelle vie, nelle dimore storiche del centro storico cittadino concerti che coinvolgono il pubblico (più di 15.000 presenze nella passata edizione) in una nottata musicale suggestiva e magica che rappresenta un vero e proprio appuntamento imperdibile per gli appassionati. Il tutto avrà inizio alle ore 16 in due punti strategici della Città di Moncalieri: all’Arco Navina con i Funk Off in versione marciante suonando, ballando e danzando ed in contemporanea l’altro: in Piazza Vittorio Emanuele II, con i Turin Cats che faranno rivivere le atmosfere vintage degli anni 30/40 con il ballo che ha segnato un’epoca: il Lindy Hop coordinata da Giorgio Finello & Doriana Galliano, ballando sulle magiche note della NP Big Band diretta da Roberto Resaz omaggiando la “Swing Era”. Per il doppio concerto serale, due nomi importanti presenti: la cantante italo algerina Karima, che proporrà con il suo sestetto jazz, una sintesi del proprio repertorio, spaziando dalla musica internazionale fino ai brani da lei più amati della musica italiana d’autore, passando da un consistente omaggio all’ arte di un Maestro che ha contribuito in maniera decisiva alla sua crescita artistica Burt Bacharach. A seguire sarà la volta della marchin’ band più importante italiana i Funk Off, che suonando e marciando a ritmo di funky in mezzo alla gente, saliranno sul palco per accompagnare la stessa Karima, per poi chiudere con un finale esplosivo.
Inoltre saranno presenti numerosi gruppi musicali, che allieteranno a suon di jazz, vari locali del centro storico cittadino nell’ora dell’Aperitivo in Jazz.
Ma la Notte a Moncalieri…non è soltanto Nera… è anche… lunga…, di conseguenza non finisce qui, infatti per i più giovani la musica si trasferisce al Castello Reale presso il “Giadino Delle Rose”, dove il luogo diventa un punto gastronomico/musicale “Garden Food” degustazione e musica Dj set con Luciano Morciano (Dj), Jacopo Albini (sax) e Valentina Nicolotti (voce).

La seconda fase della manifestazione sarà Aspettando il Festival ossia il vero e proprio approfondimento musicale che fa del Moncalieri Jazz Festival, un evento musicale unico nel panorama regionale. Mostre, lezioni concerto per le scuole di ogni ordine e grado, gemellaggi musicali, concerti negli esercizi commerciali della città, rassegne cinematografiche e teatrali con tematiche jazz, concerti nelle associazioni cittadine. Questa serie di eventi sono la vera è propria ossatura sulla quale si costruiscono i quindici giorni del festival, facendo della città un palcoscenico globale che viene coinvolto e reso partecipe della kermesse musicale. Alcuni eventi da ricordare : il 5 novembre Lil Darling e il suo quartetto, con la sua voce darà omaggio alla grande Billie Holiday per ricordare il suo centenario dalla nascita, mentre il 7 novembre presso la Sala della Regina del Castello Reale sarà la volta di due gruppi: il primo set con il duo Rachel Gould alla voce e Luigi Tessarollo alla chitarra, e il secondo set con la cantante Simona De Rosa e il suo quintetto che presenterà il suo ultimo disco “Waves”. Per finire l’8 novembre presso i locali della Famija Moncalereisa si esibirà il gruppo di Alberto Marsico & Organ Logistic con Alberto Marsico organ, Diego Borotti sax e Alessandro Minetto batteria che ospiteranno cantante Monica Fabbrini. Ma il MJF è anche Cine&Jazz, in collaborazione con Piemonte Movie il 2 novembre al Teatro Matteotti di Moncalieri verrà proiettato il film “L’investigatore” film interpretato da Frank Sinatra; mentre il 7 novembre presso il Teatro Garybaldi di Settimo T.se, il MJF, ospita anche in calendario uno spettacolo teatrale “120 chili di Jazz” di e con Cesar Brié in collaborazione con Santi Briganti Teatro.

E per concludere: il Festival vero e proprio, che si concentrerà sulle serate clou, dove verranno organizzati tre grandi concerti: nella prima serata giovedì 12 novembre dal loro debutto ufficiale nel 1974, avremo l’onore di ospitare come prima data del loro tour in Italia, il ritorno di uno dei più importanti gruppi italiani di prog jazz-rock gli arti&mestieri diretti da Gigi Venegoni e Furio De Chirico che presenteranno il loro ultimo disco “Universi Paralleli” uscito a settembre, distribuito dalla Sony Music come primo disco Sony sotto l’etichetta storica Cramps Records. Per l’occasione come ospite d’eccezione sarà presente Lino Vairetti from Osanna come special guest.
Venerdì 13 novembre sempre alle Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri, salirà sul palco un grande musicista, nonché un grande amico, ormai ospite fisso negli ultimi anni del Moncalieri Jazz Festival: il trombettista Fabrizio Bosso, con un nuovo progetto “DUKE”, nel quale presenterà il nuovo disco uscito a maggio per la Verve/Universal, un omaggio al “DUCA” Ellington, dedicato ad uno dei più grandi maestri del passato. Accanto a sé, Fabrizio, ha chiamato Paolo Silvestri, curatore degli arrangiamenti e che dirigerà un Ensemble di ben dieci musicisti di alto calibro musicale.
A chiudere il MJF 2015 sabato 14 novembre, non poteva che essere una serata sul tema, a cui gli organizzatori hanno dedicato l’edizione 2015 di tutto il festival: “The Voices” 1915-2015 centenario dalla nascita di Frank Sinatra; l’arduo compito, a rendere omaggio tale ricorrenza, toccherà al “crooner italiano” per eccellenza: Matteo Brancaleoni, stimato da Renzo Arbore, Maurizio Costanzo, Fiorello, Jovanotti e Michel Bublé con il quale ha duettato a Roma nel 2007. Ad accompagnare, a tutto swing, la voce di Matteo Brancaleoni, la Gianpaolo Petrini Big Band, con un organico di ben 16 fra i migliori musicisti nazionali.
Questo progetto culturale, consoliderà la leadership della città di Moncalieri a livello regionale, e la porrà a livello nazionale ed internazionale come uno dei festival jazz, in cui esibirsi diviene sinonimo di crescita artistica, come più volte confermato dalle richieste che gli stessi musicisti jazz, l’attenzione prestata dalle riviste specializzate, e la costanza con la quale viene seguito dai mass media nazionali il Moncalieri Jazz Festival.
L’Associazione C.D.M.I. di Moncalieri organizzatrice del Moncalieri Jazz Festival, a nome del suo Presidente e Direttore Artistico, ringrazia tutti coloro che a vario titolo hanno creduto in questo progetto: con il riconoscimento da parte del MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) per l’inserimento dei Festival di Jazz per l’Expo Milano 2015, con il contributo della Città di Moncalieri, della Regione Piemonte, con il patrocinio del Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte, con il sostegno della Fondazione CRT, Giugiaro Design e degli sponsor locali, con la collaborazione del I° Reggimento Carabinieri Piemonte, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella, Vercelli, di I-JAZZ (Associazione Nazionale di Festival Jazz Italiani), della Famija Moncalereisa, di Piemonte Movie, di Santibriganti Teatro e di Moncalieri Giovane.

Print Friendly, PDF & Email