Motociclismo. Al via da mototour Pozzallo-Malta a cui farà seguito la 31esima edizione del motoraduno “Monti Iblei”

MOTOTOUR POZZALLO-MALTA, CINQUANTA EQUIPAGGI PER LA KERMESSE CHE PRENDERA’ IL VIA IL 21 E SUBITO DOPO CI SARA’ IL MOTORADUNO MONTI IBLEI CHE QUEST’ANNO FESTEGGIA LA 31ESIMA EDIZIONE

POZZALLO e RAGUSA – Ben cinquanta equipaggi. Con appassionati provenienti dal Belgio, dalla Francia e dalla Repubblica Ceca. Ma anche, per quanto concerne il Belpaese, da zone diverse della Penisola (Monopoli, Ostuni, Velletri, Albano Laziale, Chieti, Modena, Lamezia, Roma e altro ancora). Sono i numeri del mototour Pozzallo-Malta in programma da mercoledì a venerdì prossimi con partenza dalla città marittima iblea e visite guidate nell’isola dei Cavalieri. L’iniziativa promossa dal Moto Club Ragusa Touring si presenta come un mix di attività sportiva e di conoscenza di percorsi turistici in sella alle due ruote, percorsi turistici particolarmente gettonati come sono quelli che caratterizzano le escursioni che saranno fatte dai partecipanti sempre accompagnati da motociclisti maltesi, quindi in condizioni di assoluta sicurezza. Ma non solo. Perché subito dopo ci sarà la 31esima edizione del Moto Raduno Monti Iblei. La base operativa sarà installata al Caffè del Viale, in viale Tenente Lena, a Ragusa. E da lì saranno organizzati vari check point. Il primo a Marina di Ragusa, in piazza Malta. Il secondo a Modica in corso Umberto, entrambi nella giornata di sabato. Il terzo domenica a Ragusa Ibla in piazza Pola. Quest’anno, tra l’altro, l’edizione del motoraduno sarà valida come prova del campionato italiano turismo e saranno presenti alla manifestazione, oltre al presidente nazionale della commissione turismo della Fim, Mario Alberto Traverso, anche il segretario nazionale Vincenzo Grano e il segretario generale della Fim Europe, Alessandro Sambuco. “La dimensione internazionale di questa manifestazione per gli appassionati delle due ruote – dice Maria Bucchieri del Moto Club Ragusa Touring – è fin troppo evidente e la stessa meriterebbe maggiore attenzione. Anche perché arrivano turisti da ogni parte d’Europa e d’Italia. Che vengono a conoscere e ad ammirare le bellezze di casa nostra. E abbiamo il dovere di riceverli in un certo modo. Abbiamo sempre lavorato, in questi 31 anni, con la volontà di far fare bella figura al territorio. E, anno dopo anno, abbiamo visto crescere l’attenzione dei visitatori nei confronti della nostra area. Purtroppo, la stessa attenzione è venuta a scemare su altri versanti. Ma questo non ci fa indietreggiare perché il nostro primario obiettivo è quello di mettere in condizione i motociclisti di conoscere i monumenti, i paesaggi e l’enogastronomia di cui è dotata la nostra provincia. Certo, bisognerebbe fare sistema, attivare tutte le sinergie del caso. Ma non sempre è così. Anzi, in alcuni casi ci si pesta i piedi. E questo non è un bene per l’immagine che il nostro territorio deve essere in grado di dare all’esterno, sempre e comunque. A ogni modo, siamo pronti, come abbiamo fatto sempre, a mettere nella dovuta evidenza tutto ciò che di suggestivo riusciamo a proporre. Sono certa che, anche questa che prenderà il via mercoledì, sarà una edizione da ricordare della nostra manifestazione. Le premesse ci sono davvero tutte”. Per informazioni è possibile consultare il sito www.motoclubragusatouring.com oppure contattare il 339.3607719.

Print Friendly, PDF & Email