Musica, Ragusa. Da domenica ritorna “Ibla Classica International”. Sul palco del teatro Donnafugata ci sarà il soprano Francesca Scaini accompagnata dal pianista Ruben Micieli

RAGUSA – Conto alla rovescia per l’apertura della nuova stagione concertistica di “Ibla Classica International” XII edizione. Si inizia domenica prossima 4 ottobre alle ore 18. Con l’organizzazione dell’associazione Qirat, in collaborazione con l’Agimus, presieduta da Marisa Di Natale e sotto la direzione artistica del maestro Giovanni Cultrera, sarà ancora il palco del Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla ad accogliere i 20 concerti dell’imponente manifestazione che proporrà all’affezionato pubblico un’apertura di grande classe. Sul palco, infatti, salirà il soprano Francesca Scaini, già nota al pubblico di Ibla Classica International, accompagnata al pianoforte dal giovane pianista Ruben Micieli (reduce dalla vittoria di alcuni importanti concorsi internazionali in Spagna, Portogallo e Francia). Lo spettacolo, dal titolo “Regina di cuori, nobil pianto e amore di donna”, è molto atteso proprio per la collaudata e vincente accoppiata Scaini-Micieli, duo fortemente voluto dalla direzione artistica e dall’organizzazione di Ibla Classica International. La serata avrà, come di consueto, un’apertura dedicata ai giovani talenti iblei e per l’occasione calcherà il palco del Donnafugata il soprano Francesca Sapienza che darà prova delle sue qualità canore con “V´adoro pupille” Haendel,  da Giulio Cesare ed ancora con “Tu del mio Carlo al seno” (recitativo e aria) da Masnadieri di Verdi. Il programma della serata con l’artista Francesca Scaini proporrà invece musiche di Purcell, Monteverdi, Hendel, Bellini Mozart, Doninzetti, Chopin, Verdi. Come sempre è in programma il Dopoteatro Cocktail curato da Angelo Vini e Affini. La stagione concertistica è sostenuta dal Senato della Repubblica, dalla Regione e da sponsor privati.
Francesca Scaini, già vincitrice del premio internazionale “Maria Callas”, ha un curriculum d’eccezione ed inizia con il diploma  con il massimo dei voti al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia. Inoltre, quale  migliore allieva, riceve la medaglia d’argento del presidente delle Repubblica. Si perfeziona all’Accademia della Voce di Torino, frequentando masterclass con artisti di rilievo internazionali; frequenta inoltre la Renata Scotto Opera Academy. Nel 1999 viene scelta dalla celebre mezzosoprano Brigitte Fasbaender come Desdemona nell’allestimento dell’Otello di Verdi. Nel 2000 sempre Desdemona a Montepellier, con la regia di Del Monaco. Nel 2001 vince per la categoria soprani il Premio “Maria Callas, nuove voci per Verdi. Per 5 anni è stata la prima donna della Staatsoper di Hannover. Altri ruoli in repertorio sono  Anna Bolena, Elisabetta del Don Carlo, Butterfly, la Gioconda Elvira (Ernani). Si è esibita nei maggiori teatri e sale da concerto europei e non. Svolge intensa attività concertistica soprattutto cantando nel mondo la messa da Requiem di Verdi, solo per citare alcune delle occasioni: Odensee (Danimarca), Brno, all’interno dello Spielberg dove fu prigioniero Silvio Pellico, Kiev, nel ventennale dell’anniversario del tragico incidente di Chernobil come rappresentante ufficiale dell’Italia. Attiva da sempre anche nel campo della musica contemporanea. Il contatto con grandi registi del panorama internazionale (Ally, Del Monaco, Bieto, Decker, Viebrock, De Monticelli) hanno stimolato un suo particolare interesse per il rapporto suono-movimento sia come interprete che a livello didattico.
Info su www.iblaclassica.it o telefonando al 338.4339281. E’ ancora in corso la campagna abbonamenti che prevede l’ingresso a tutti gli spettacoli con un’offerta speciale. Cresce intanto l’attesa anche per il 25 ottobre quando il jazz sarà protagonista con “Percussio mundi – oltre i confini del jazz”. Sul palco del Donnafugata si esibirà l’ensemble di percussioni diretta dal maestro Caruso.

Print Friendly, PDF & Email