Nel vivo i solenni festeggiamenti in onore di San Giorgio a Ragusa: Domani la prima delle tre processioni

Stanno per entrare nel vivo i solenni festeggiamenti in onore di San Giorgio, glorioso patrono di Ragusa. Domani la prima delle tre processioni che caratterizzeranno il fine settimana La novità della sosta dinanzi al carcere di via Di Vittorio Celebrata ieri pomeriggio la chiusura dell’anno catechistico

Come sempre una gran bella festa. Un modo speciale di stare assieme sotto il segno di San Giorgio martire, glorioso patrono di Ragusa. Ieri pomeriggio, i solenni festeggiamenti in onore del santo cavaliere sono stati caratterizzati da un momento diventato ormai tradizionale. Alla festa di chiusura dell’anno catechistico, infatti, hanno partecipato, durante il meeting tenutosi in piazza Duomo, tutti i piccoli che hanno seguito il percorso per assurgere al ruolo di “soldati di Cristo”. Un pomeriggio vissuto come sempre in allegria e in letizia, grazie alle numerose attività ludiche favorite dal sapiente intervento degli animatori. E, alla fine, non è mancata neppure la classica foto ricordo con l’immancabile Duomo alle spalle. Intanto, c’è grande attesa per domani, venerdì 26 maggio, giorno della prima processione con il simulacro di San Giorgio e l’Arca santa. I solenni festeggiamenti, insomma, stanno per entrare nel vivo. La processione si snoderà sino al centro storico superiore della città. Questo il programma. Domani, alle 10, al Duomo esposizione e adorazione, alle 12 benedizione eucaristica. Alle 17, quindi, la recita del Santo Rosario mentre alle 17,30 sarà celebrata la santa messa animata dal gruppo giovani e giovanissimi di Azione cattolica. La processione prenderà il via alle 18,30. Questo il percorso: dal Duomo ci si sposterà in via Conte Cabrera. Quindi, si procederà per Largo Camerina, via del Mercato, piazza Repubblica, chiesa Anime sante del Purgatorio dove sosterà l’Arca Santa. E, ancora, corso Mazzini, via XXIV maggio, via Pezza, via Ibla, via Mario Distefano, corso Italia, via San Vito, ponte Papa Giovanni XXIII, via Giovanni Meli, via Marsala, piazza Cappuccini, via Ingegnere Migliorisi, via Leonardo da Vinci, via Salvo D’Acquisto, via ospedale Civile. Qui è previsto un momento di preghiera. Poi il simulacro procederà per piazza del Popolo, viale Sicilia, via Risorgimento, via Virgilio, piazza Vann’Antò, via Giuseppe Di Vittorio dove è previsto un momento di preghiera dinanzi alla casa circondariale. Il simulacro sarà onorato da un detenuto attraverso la deposizione di un mazzo di fiori. Quindi si proseguirà per via Stesicoro, via Carducci, via Esperanto (con un momento di preghiera presso le suore Orsoline), via Ercolano, via Archimede sino all’arrivo nella chiesa della Sacra Famiglia. Qui, il simulacro del santo cavaliere sarà ricoverato per l’intera notte tra venerdì e sabato.

Print Friendly, PDF & Email