Passi nel deserto: Incontri e valorizzazione di eccellenze. Un momento di sensibile condivisione

“Sulle sabbie del deserto come sulle acque degli oceani non è possibile soggiornare, mettere radici, abitare, vivere stabilmente. Nel deserto come nell’oceano bisogna continuamente muoversi, e così lasciare che il vento, il vero padrone di queste immensità, cancelli ogni traccia del nostro passaggio, renda di nuovo le distese d’acqua o di sabbia, vergini e inviolate” (Alberto Moravia)

Per la realizzazione della 4° Edizione della Biennale Passi Nel Deserto 2016, conclusa, con la Cerimonia di Consegna dei premi, il 27 Gennaio 2017, presso l’Auditorium Carlo Pace, a Comiso. Un’ iniziativa promossa dall’Associazione Culturale Pegaso, Patrocinata dalla Regione Sicilia, dal Comune di Comiso, dal Comune di Vittoria e dall’Avis di Comiso, si  Ringrazia:
La Regione Siciliana, Presidenza, Ufficio Rappresentanza e Cerimoniale; Il Comune di Comiso e il Comune di Vittoria, l’Avis di Comiso, gli artisti che hanno ideato e realizzato il premio, Annalisa Cavallo e Sergio Cimbali, Gaetano Bruno e Samuele Medico; i curatori di immagine Dora Fornaro, per il trucco e Marisa e Gina per il parrucco; Il Laboratorio Kreatimondo, di Comiso e la International Theatre Centre; Romina Ricciardi, Presidente dell’ Associazione Centro Servizi Donna, rappresentata, per l’occasione, da Rosalba Riggio, Assistente Sociale; l’Associazione Oltre l’Ostacolo, sezione di Santa Croce Camerina e la docente Lucia Maria Faro, l’Istituto Paritario per i Servizi Alberghieri e Ristorazione “Europa Cinque Stelle”, che ha ospitato il convegno dal tema “ Autostima e Successo”, tenuto dalla Pina Li Petri, psicologa, scrittrice, educatrice; i partner, per il loro contributo solidale, i giornalisti , le testate giornalistiche e la Redazione E 20 Sicilia.

Un ringraziamento, particolare, al Presidente del Consiglio Comunale di Comiso, Gigi Bellassai e al Vice Sindaco di Vittoria, Andrea La Rosa. Entrambi, presenti , si sono distinti per lo stile e il senso di civiltà, superando la “ barriera “ del colore e delle ideologie politiche, per raggiungere il fine comune a favore dello scambio inter-culturale, della crescita sociale e umanitaria, in particolare del territorio ibleo; altresì, si ringraziano, particolarmente, il presidente del consiglio di Vittoria Andrea Nicosia, l’assessore alla cultura Daniele Scrofani e Andrea Sessa, addetto Stampa del Comune di Vittoria; Cinzia Fanara, che ha brillantemente coadiuvato la conduzione della serata, Tiziana Bellassai che, in memoria alla giornata della Shoah, ha sapientemente allestito e diretto la rappresentazione, in apertura; l’attrice Beatrice Traina, che ha improvvisato il monologo di Paola Cortellesi “Mi chiamo Valentina; per ultimo, non per importanza, il comitato di valutazione rappresentato da: Loretta Martinez,( ex vocal coach di Amici) direttore della scuola VMS, il Presidente Regionale Avis, Francesca Cannata, operatore socio culturale, Maria Zanghi, Medico i quali hanno avuto il delicato compito di valutare le eccellenze proposte alla Regione, che si sono distinti , nei vari settori, nel corso degli anni, nel territorio ibleo, in Italia e nel mondo .

Siamo grati agli ospiti di riguardo della manifestazione Vera Squatrito, Io Sono Giordana, per la sua coraggiosa testimonianza; il Kiwanis club Vittoria Colonna Valle dell’Ippari, per l’impegno socio-umanitario e la romana Cecilia Luce Vitelli, Image Consulting, impegnata nella promozione del territorio, mediante l’ideazione di progetti socio economico-culturali.
Giuseppe Marino, presidente del Kiwanis club Vittoria Colonna Valle dell’Ippari, medico pneumologo, ha descritto le finalità del club e illustrato il suo impegno nonché quello dei soci, nel portare avanti le attività svolte fino ad ora e quelle in programmazione, tra cui le opere di beneficienza, che mirano a raccogliere fondi da destinare ai bambini meno fortunati. Il primo obbiettivo del Kiwanis – spiega il Presidente Giuseppe Marino – è la salute e il sostegno di tutti i bimbi del mondo, di qualunque ceto e religione, con un occhio di riguardo per i più bisognosi. Proseguendo, ha replicato – da soli possiamo fare ben poco, se si è uniti e coesi, come abbiamo dimostrato noi membri del club, saremo capaci di realizzare opere a favore della crescita sociale e umanitaria. I bambini rappresentano il nostro futuro -Siate generosi !
” L’Apprezzamento è un atto meraviglioso: ci consente di gioire di quanto di meraviglioso riscontriamo negli altri “. Voltaire
La Biennale PASSI NEL DESERTO ” dedicata alla valorizzazione e agli incontri delle eccellenze, promuove la cultura del merito.
Con immensa gratitudine
Liliana Russo

I soggetti meritevoli , sono stati riconosciuti per il loro impegno nei vari settori, attraverso cui dedicano le loro vite a rendere il mondo più aperto e connesso, mettendo a disposizione le loro competenze a favore della crescita culturale, economica, sociale e umanitaria  A seguire l’elenco delle eccellenze premiate :
Medaglia Istituzionale Regione Sicilia
Melania Alessandrello – Giuseppina Torre – Walter Manfré
Premio “Passi Nel Deserto”
Guido Palma- Fabrizio Moro- Walter Manfré- Andrea Tidona -Giuseppina Torre-Angela Dispinzieri-Cinzia Fanara- Simona Atzori- Pina Li Petri- Melania Alessandrello- Tu StyleAccademy Ragusa -Ennio Doris-Lisa Pisani-Khris Nourene-Valentina Frasca-Antonello Lauretta-Lucia Fava- Giovanni Di Gennaro-Italreport Brillbird Italia-
Premio Extra Passi nel Deserto
Luigi D’Amato-Cassandra Raffaele-Tiziana Bellassai-Giuliana Termini-Samuel Distefano-Cinzia Fanara-Daniela Sangiorgio-Samantha Scala-Giorgio Giurdanella-Simone Digrandi-Francesco Barone-Donatella Sarta-Giorgio Spadaro-AmedeoFusco-Associazione Oliver Di Falco-Giuseppe Messina Management-Style Agency-Emozioni Wedding Planning-CasaCiomod- Pastificio Minardo-Monti Iblei-Inventa Design-Tornado sl Evolution Luigi Sortino
Premio Speciale Passi nel deserto
Comune di Comiso-Comune di Vittoria-Vera Squadrito Io Sono Giordana – Associazione Oltre L’Ostacolo

Print Friendly, PDF & Email