Presepe vivente di Giarratana verso la venticinquesima edizione

Giarratana, 29 novembre 2014 – Comincia nel modo migliore la nuova stagione del presepe vivente a Giarratana che, anche quest’anno, sarà curato dall’associazione culturale “Gli Amici Ro Cuozzu”. Al di là del traguardo raggiunto in questa edizione, infatti per il periodo dicembre 2014 e gennaio 2015, si celebra il 25esimo anno di una tradizione ormai consolidata, con la cura di sempre per fare immergere i visitatori nelle suggestive atmosfere dei tempi andati, domani, domenica 30 novembre, la città di Giarratana riceverà a Trabia, nel Palermitano, il premio dell’associazione culturale regionale “Amici del presepio delle Madonie e di Sicilia”, coordinato dall’opera internazionale “Presepium historiae ars populi” per il miglior presepe vivente realizzato nel 2013-2014. A ritirare il premio il sindaco Bartolo Giaquinta e alcuni componenti dell’associazione culturale. Tra l’altro, la consegna del premio avverrà nel contesto di un convegno sul presepe e il primo cittadino è stato chiamato a relazionare l’esperienza della sacra rappresentazione vivente della Natività assieme ai rappresentanti di Macchia-Spezzano Piccolo, in provincia di Cosenza, e di Ceraso, nel Salernitano. Inoltre, sempre nel contesto della stessa manifestazione, l’associazione “Amici Ro Cuozzu” e l’intera città di Giarratana riceveranno il riconoscimento a carattere nazionale “Premio cavalieri del santo presepe d’Italia”. “E’ davvero il modo migliore per avviare – afferma il presidente dell’associazione, Giuseppe Giaquinta, con il vice Rosario Linguanti – questa nuova edizione del presepe vivente di Giarratana che assume un significato ancora più particolare perché si celebra l’edizione del quarto di secolo. E, proprio per questo motivo, stiamo cercando di preparare tutto nei minimi particolari perché sappiamo che saranno numerosi quanti verranno a trovarci e ci teniamo, come sempre, a fare bella figura. Le selezioni dei figuranti sono già state avviate. Chi vuole può ancora iscriversi per partecipare. Ci saranno oltre cento personaggi che animeranno una trentina di ambienti per fare rivivere le ambientazioni di fine Ottocento e degli inizi del Novecento. E le sorprese non sono finite. Perché quello di quest’anno sarà un presepe vivente che si caratterizzerà soprattutto per la solidarietà. Ne illustreremo meglio le ragioni tra qualche giorno”. Il presepe vivente di Giarratana è in programma venerdì 26 e domenica 28 dicembre, giovedì 1 e martedì 6 gennaio. Per informazioni è possibile consultare i siti internet www.presepegiarratana.it oppure www.gliamicirocuozzu.it

Print Friendly, PDF & Email