Punta Secca, Libri d’aMare chiude con Gaetano Savatteri

Libri d’aMare 2017 è arrivata alla serata finale. Quarta e ultima presentazione, sabato 19 agosto quando in Piazza Torre a Punta Secca sarà la volta di Gaetano Savatteri. Il noto giornalista dialogherà con l’attore Massimo Leggio presentando al pubblico il saggio edito da Laterza, “Non c’è più la Sicilia di una volta”.

L’autore prova a fissare un volto inedito e sorprendente della Sicilia e che si distacca fortemente dagli stereotipi classici: “La Sicilia del cibo e del vino. La Sicilia del sesso. La Sicilia gay. La Sicilia urbana e metropolita. La Sicilia dell’approdo. La Sicilia fantascientifica. La Sicilia che detesta la Sicilia”.

Tanti gli spunti che questo libro pone agli spettatori che saranno presenti alla serata conclusiva della rassegna letteraria di Christian Recca, titolare della Cartolibreria Excalibur di Santa Croce Camerina. La giovane rassegna, organizzata grazie a supporto dell’associazione culturale Libera…Mente e che si avvale della direzione editoriale del giornalista Domenico Occhipinti, ha intrattenuto un pubblico numeroso e affezionato in tutte e tre le serate precedenti.

Lidia Tilotta e Pietro Bartolo, Alessia Gazzola, Silvana Grasso e adesso Gaetano Savatteri, sono nomi importanti che segnano l’indubbia crescita di una manifestazione giunta alla terza edizione che ha saputo scegliere generi letterari diversi riservando anche uno spazio pomeridiano ai più piccoli grazie alla casa editrice siracusana VerbaVolant.

“Libri d’aMare è un piccolo miracolo – dice il direttore editoriale Domenico Occhipinti – considerato il fatto che è messa in piedi da ragazzi under 35 che sfruttano solo il contributo di alcuni sponsor privati illuminati. Quello che ci ripaga è la soddisfazione e l’attenzione di un pubblico che ormai ci conosce così come iniziano a conoscerci gli autori e le case editrici più prestigiose. Avere la possibilità di sfruttare una location suggestiva come Piazza Torre è sicuramente un valore aggiunto ma abbiamo dimostrato, sera dopo sera, che la nostra forza è anche nelle storie e negli autori che abbiamo scelto. Per sintetizzare speriamo che la forza dei libri e della letteratura continui ad abitare a Punta Secca”.

Print Friendly, PDF & Email