Quinta edizione Territorio e non solo allo SLOW 2014 di Floridia

Presentata stamani nella Sala Stampa della Provincia Regionale la quinta edizione Territorio e non solo allo  SLOW  2014 di Floridia. 3 giorni di mostre, cinema, scienza, musica, arte e artigianato.

Floridia, 9 settembre 2014 – Floridia al centro degli eventi settembrini per una tre giorni dedicata a un altro modo di vivere e di fare nel territorio.
Arrivata alla quinta edizione la manifestazione internazionale di gioiosa resistenza culturale SLOW che si svolgerà nell’altro week and ( venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 settembre) a Floridia, curata dall’Associazione Climiti e dintorni con matrici tematiche di filosofia, cinema, letteratura,arte e artigianato, scienza, musica, slow e street food.
E’ stato il Commissario straordinario della Provincia Regionale di Siracusa, Mario Ortello, a dare il benvenuto stamani nella Sala Stampa del Palazzo del Governo agli artefici dell’iniziativa che l’hanno presentata nei dettagli.
“Sono contento che la promozione di questo eccezionale evento venga fatto nella sede della Provincia – ha detto il Commissario Ortello nel suo intervento di saluto – auguro la migliore riuscita perché in un mondo ormai globalizzato e distorto dalle tecnologie, con i telefonini che ci schiavizzano, quando mi han parlato di questa iniziativa sono rimasto colpito perché è un modello a cui tendiamo tutti”.
E’ toccato all’on. Egidio Ortisi fare le veci del Presidente dell’Associazione e ringraziare quanti stanno contribuendo all’organizzazione di Slow 2014.
“A parte la generosità della città che ci sostiene – ha detto Ortisi – voglio ringraziare tutti coloro che stanno sostenendo il progetto che è organizzato senza soldi pubblici, a partire dall’ing. Misseri che da dieci anni ci aiuta finanziariamente a coniugare il territorio con la legalità per sensibilizzare i giovani nelle scuole.
Siamo tutti slood, inteso come pratica culturale di uno stile di vita diverso dai ritmi imposti dalla modernità: lento, riflessivo, genuino, sereno.
Oggi si può fare e si fa cultura al di là dei luoghi e dei canali tradizionali. Ci sono nuove forme divulgative e senza la giustificazione non c’è futuro”.

E poi ci sono i numeri sintetizzarti dallo stesso Egidio Ortisi che danno contezza della territorialità e della diversità dell’evento.
7 mila euro il costo dell’iniziativa su cui si sta investendo.
100 sono i promotori, tutti volontari.
21 i convegni organizzati con 250 persone in media partecipanti fra relatori e ospiti.
15 i musicisti coinvolti; 20 i gazebo slood con mostre d’arte e di artigianato.
Le tante iniziative in programma presentate direttamente dai coordinatori: da Carmelo La Rosa che ha curato la sezione che riconosce meriti ai figli illustri di Floridia nel mondo divisi in tre gruppi: alla carriera, in carriera e in ricordo, in cui figurano il docente emerito di Boston Carmelo Bazzano e il manager Fiat, Sebastiano Garofalo; la scrittrice Nicoletta Bazzano e la storica Fausta Gallo; e, poi, il filologo Giuseppe Spadaro e lo storico Francesco Cataluccio; a Renato Scatà che ha curato la 5^ edizione del Floridia Film Festival.
Una tre giorni intensa ma sempre slood, dedicata alle risorse materiali e immateriali del territorio che si apre alle 10 di venerdì 19 settembre con una seduta congiunta dei Consigli comunali di Floridia, Solarino e Unione Monti Climiti presieduta dall’on. Nello Musumeci; e che registrerà la partecipazione di cantastorie, musicisti, naturalisti, filosofi, politologi, storici, nuovi imprenditori, attori e rappresentanti delle istituzioni.

 

Print Friendly, PDF & Email