Ragusa, concluse ieri le celebrazioni in onore di San Francesco

Ragusa, 6 ottobre 2014 – Nonostante il maltempo, una processione molto partecipata. Per onorare il Patrono d’Italia, san Francesco d’Assisi. Numerosi i devoti e i fedeli che hanno animato, ieri sera, il tradizionale appuntamento religioso clou del quartiere Cappuccini, nel centro storico superiore di Ragusa. Dopo la santa messa celebrata dal parroco, don Salvatore Converso, che ha tratteggiato le caratteristiche di una figura, quella del poverello d’Assisi, ancora molto attuale, a cui sarebbe opportuno fare riferimento per vivere in modo pieno una vita da cristiani, è stata parecchio applaudita l’uscita del simulacro sistemato poi dinanzi al sagrato. Il corpo bandistico “San Giorgio” ha eseguito l’inno di Mameli, “Fratelli d’Italia”, mettendo in evidenza una delle peculiarità del santo. La processione si è snodata lungo le strade del centro storico superiore con una sosta: in via Carlo Alberto, dinanzi al monastero delle Carmelitane, per rendere omaggio alle suore che dimorano nella struttura religiosa. E a proposito di suore anche le religiose dell’istituto del Sacro Cuore hanno assistito, affacciate dal balcone della dimora che sorge proprio a ridosso della piazza, al momento più significativo della fase iniziale della processione. Particolarmente suggestivo anche lo spettacolo pirotecnico. San Francesco rappresenta un modo di essere libero, pacifico. Una libertà e una pace che vengono dal Vangelo e dalla vita in Cristo. I festeggiamenti sono stati caratterizzati da numerosi momenti vissuti all’insegna della comunione, momenti che hanno registrato la partecipazione di numerosi fedeli e di tutti i residenti della zona che insiste nella parrocchia, cercando di rispondere ad una esigenza di aggregazione soddisfatta proprio dalle numerose iniziative organizzate dal comitato. Da sottolineare, altresì, il grande impegno profuso dall’impresa ecologica Busso Sebastiano, la ditta che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio cittadino, nel garantire la straordinaria pulizia delle strade del quartiere durante tutto il periodo in cui si sono svolti i festeggiamenti. Un impegno che è stato particolarmente apprezzato da tutti i residenti dell’area parrocchiale.

 

 

Print Friendly, PDF & Email