Ragusa. Definito programma festeggiamenti Patrono San Giorgio Martire

Molti i momenti significativi nell’anno giubilare della Misercordia. E sabato 4 giugno ci sarà anche il concerto di Cristicchi

RAGUSA – Ricca di eventi religiosi e non l’edizione 2016 dei solenni festeggiamenti in onore del glorioso patrono di Ragusa, San Giorgio. Le giornate clou sono in programma il 3, 4 e 5 giugno ma le celebrazioni prenderanno il via domenica 29 maggio, solennità del corpo e del sangue del Signore. “Ragusa è in festa – dice il parroco del Duomo, don Pietro Floridia – e ci prepariamo con tanta e gioia e rinnovato entusiasmo alla nuova edizione delle celebrazioni in onore del Patrono. Queste, con le caratteristiche che la tradizione secolare inalteratamente trasmette, nell’anno giubilare della Misericordia che stiamo vivendo, ci devono spronare a rileggere, imparare ed interpretare la vita e la testimonianza di fede del Santo cavaliere alla luce della Misericordia di Dio. Accolta col battesimo, la Misericordia di Dio è stata vissuta particolarmente dal nostro Santo. La distribuzione dei suoi beni ai poveri e il rifiuto all’editto dell’imperatore di perseguitare ed uccidere i cristiani, cosa che gli procurò il martirio, ne è un esempio”. Tra gli eventi religiosi di richiamo, lunedì 30 maggio, alle 19, sarà celebrata la Giornata diocesana del sollievo con la santa messa presieduta dal vescovo della diocesi di Noto, monsignor Antonio Staglianò. Venerdì 3 giugno, alle 19, ci sarà la prima delle tre processioni in programma con il simulacro che dal Duomo sarà trasportato sino alla chiesa di San Tommaso. Domenica 5 giugno, invece, la solenne concelebrazione eucaristica pomeridiana sarà presieduta dal vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Carmelo Cuttita a cui poi farà seguito la solenne processione con il simulacro e l’Arca santa. Parecchio consistente anche il programma delle iniziative ricreative. Tra gli appuntamenti di grande richiamo, sabato 4 giugno, in piazza Duomo, il concerto di Simone Cristicchi mentre domenica, prima della fase finale della processione, ci sarà “Aspettando San Giorgio”: per l’occasione sarà proposto, da un’idea di Franco Battiato, “Opere Pupe” di e con Lucia Sardo. Al termine della processione, poi, il gran finale artistico e fantasmagorico con Mapping 3D eseguito da Elisa Nieli e lo spettacolo piromusicale eseguito dalla premiata ditta Fratelli Vaccalluzzo di Belpasso.

Print Friendly, PDF & Email