Ragusa, le sonorità flamenco hanno aperto la stagione concertistica “Melodica”

Ragusa, 8 dicembre 2014 – Si è aperta con il tutto esaurito, la ventesima edizione della Stagione Concertistica Internazionale “Melodica”. L’altro eri sera sala strapiena all’auditorium della Camera di Commercio di Ragusa per il primo appuntamento della manifestazione promossa dall’omonima associazione, con la direzione artistica della pianista Laura Nocchiero e con il patrocinio del Comune di Ragusa e della Regione Siciliana oltre al supporto di vari sponsor privati. La bravissima attrice e bailaora Elena Presti e il famoso chitarrista Juan Lorenzo, genio assoluto e uno delle bandiere viventi della chitarra flamenco, hanno incantato il pubblico di Melodica con un concerto davvero fantastico. La serata è stata presentata magistralmente dalla giornalista Rossella Schembri, con la guida all’ascolto curata dal maestro Dario Adamo che come le altre edizioni di Melodica curerà tutti gli altri concerti. Inoltre, in occasione della speciale ventesima edizione, la pittrice Daria Musso ha esposto un’opera ispirata al programma musicale del concerto. Un appuntamento che unisce arte e musica che sarà replicato per ciascun appuntamento della stagione. Intanto ieri l’inizio è stato davvero scoppiettante. La prima parte del concerto ha visto il chitarrista Juan Lorenzo, solo sul palco, tessere la storia del flamenco con levità sul manico della chitarra, tracciando ora leggere e vibranti linee melodiche, ora suoni appassionanti con una grande forza e carica emotiva, dimostrando di possedere una tecnica ed un controllo dello strumento davvero impressionante. Questo artista ha nel sangue i suoni, i colori e i ritmi del flamenco e ha suonato con una passione travolgente, coinvolgendo tutti i presenti che lo ascoltavano praticamente con il fiato sospeso, totalmente rapiti da questo sensazionale musicista. Lo spettacolo è andato avanti con un incredibile crescendo e nella seconda parte è intervenuta anche Elena Presti con una mirabile recitazione delle poesie di Garcia Lorca e con un indiavolato “baile” flamenco. I suoi colpi di tacco hanno rubato la scena e  mandato letteralmente in visibilio il pubblico in sala. Applausi ininterrotti nel finale sono stati ben ricompensati dai musicisti, che hanno offerto due bis. Un’apertura spettacolare della ventesima Stagione Concertistica Internazionale “Melodica” che torna già sabato prossimo, 13 dicembre alle ore 20,30, sempre all’auditorium della Camera di Commercio, con un concerto intitolato “Sonate, Romanze e Fantasie”. Protagonisti l’eccezionale violinista Vadim Tchijik, vincitore di importanti e prestigiosi concorsi internazionali come il Paganini di Genova e il Chaikovsky di Mosca e la bravissima pianista Armine Varvarian.

 

Print Friendly, PDF & Email