Ragusa. Presentata l’ottava edizione della rassegna di teatro per ragazzi promossa dal centro teatro studi

PRESENTATA AL COMUNE DI RAGUSA “I COLORI DELLA FANTASIA”: E’ L’OTTAVA EDIZIONE DELLA RASSEGNA DI TEATRO PER RAGAZZI PROMOSSA DAL CTS. OLTRE AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI, QUEST’ANNO LA KERMESSE SARA’ RIVOLTA ANCHE AI GIOVANI CHE FREQUENTANO LE SUPERIORI

RAGUSA – E’ l’ottava edizione della rassegna di teatro per ragazzi denominata “I colori della fantasia”. E’ stata presentata a palazzo dell’Aquila dal presidente del Centro teatro studi, Franco Giorgio, e dal sindaco, Federico Piccitto. La rassegna, infatti, promossa dal Cts, si avvale del supporto del Comune di Ragusa e, in particolare, degli assessorati alla Cultura e alla Pubblica istruzione. Il regista Giorgio ha spiegato che, quest’anno, la rassegna si dividerà in due parti. La prima con sei titoli, di cui due in lingua inglese, che saranno spalmati su tredici giornate dal 24 ottobre al 10 maggio, è quella tradizionalmente rivolta alla fascia d’età compresa tra i 5 e i 14 anni. La seconda, chiamata “Percezioni”, la vera e propria novità di questa edizione, con cinque titoli, di cui due in lingua inglese, spalmata su otto giornate, sarà rivolta ai giovani di età compresa tra i 13 e i 19 anni, con il primo appuntamento in programma dal 22 novembre sino all’ultimo del 14 aprile. Di assoluto prestigio le compagnie teatrali coinvolte che, tra l’altro, sono specializzate in teatro per ragazzi: da “La Casa di Creta” di Catania al Khora Teatro di Roma, dal Teatro Libero di Palermo allo stesso Centro teatro studi di Ragusa. Gli spettacoli avranno inizio alle 10 e si terranno presso il teatro Quasimodo di via Ettore Fieramosca. Il ticket d’ingresso per ogni spettacolo è di 4 euro e sarà possibile anche predisporre dei miniabbonamenti, di 7 euro per due spettacoli e di 10 euro per tre spettacoli. Il costo del biglietto è comprensivo del trasporto da scuola a teatro e viceversa. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi al 338.9886883. A curare la comunicazione esterna è l’impresa Calogero Costruzioni Srl di Comiso che ha creduto nel progetto mettendo in rilievo il fatto che anche gli imprenditori privati possono investire in cultura. “Ringrazio il Comune per il sostegno che ci ha fornito – ha detto Franco Giorgio in conferenza stampa – e auspico che il mondo del teatro possa essere avvicinato sempre di più ai ragazzi in età scolare. Da anni portiamo avanti questo progetto con la consapevolezza che solo seminando possono essere raccolti i frutti, cioè solo se si fa cultura anche tra i giovani è possibile che buona parte tra questi, quando diventeranno adulti, avranno la necessità di “consumare” cultura. E il teatro è senz’altro una delle espressioni più efficaci del fare cultura”. Il sindaco Piccitto ha aggiunto: “Ho subito creduto nella bontà di questa iniziativa, e non è un caso che il Comune la sostenga già da anni, ma stavolta abbiamo fatto in modo che la stessa potesse essere potenziata perché era opportuno che raggiungesse una fascia d’età anche maggiore. Quindi non solo gli studenti delle elementari e medie ma anche i ragazzi della scuola superiore. E poi a fare da cornice agli eventi sarà il Teatro Quasimodo che la nostra amministrazione ha fortemente voluto e recuperato in tempi molto rapidi, dando a Ragusa la possibilità di potere contare su un’altra casa della cultura”. L’esordio della rassegna nei giorni 24, 25, 26, e 27 ottobre con “Sognando Hansel e Gretel” di Laura Tornambene con la regia di Franco Giorgio. Fascia di età consigliata: 5-11 anni. Mentre il 22 e il 23 novembre sarà rappresentata “Tre storie tre” di Stefano Benni, con regia di Franco Giorgio, consigliata alla fascia di età compresa tra i 13 e i 18 anni.

Il sindaco Federico Piccitto e il regista Franco Giorgio
Print Friendly, PDF & Email