Acate. “Il Lavoro prima di tutto ! Buon Primo Maggio”. Comunicato del sindaco Raffo. Riceviamo e pubblichiamo

Redazione Due, Acate (Rg), 30 aprile 2018.- “Il 1° Maggio è un giorno di festa: è la festa dei lavoratori anche se, purtroppo, c’è davvero poco da festeggiare. Siamo in piena emergenza lavoro e la disoccupazione non sembra arrestarsi. Ma è, pur sempre, la festa dei lavoratori, degli artigiani, degli imprenditori, di coloro che in ogni ambito lavorativo hanno fatto crescere il nostro territorio, mettendo a disposizione la propria creatività, competenza, abilità, il proprio entusiasmo e la propria forza di volontà nonostante le difficoltà che, non lo nascondiamo, non sono mancate e non mancano.  Fare il Sindaco di questi tempi vuol dire incontrare ogni giorno uomini, donne, giovani e meno giovani alla disperata ricerca di un posto di lavoro. Persone che mai avrebbero pensato di dover arrivare a bussare alla porta del primo cittadino per chiedere un aiuto. E non è affatto facile dare risposte concrete a simili richieste. Il mio augurio, in questo giorno, è che, unendo le forze, si possa guardare con fiducia al futuro. Un futuro in cui quello al lavoro possa essere realmente un diritto di tutti, non un privilegio di pochi. Il lavoro, quel lavoro che è scolpito nelle fondamenta della Costituzione Italiana e che oggi, purtroppo, a causa della fortissima crisi economica che il nostro Paese sta attraversando, è diventato sempre più difficile da conquistare. Il lavoro è un diritto che non può più essere negato perché è l’unica  leva che l’uomo ha per rendersi libero da ogni forma di schiavitù. In questo giorno di festa, l’Amministrazione Comunale di Acate vuole anche ricordare le magliaia di persone che sono morte per conquistare il diritto al lavoro, che combattono quotidianamente per garantirsi il lavoro, che non smettono mai di sperare in un lavoro, senza dimenticare, quindi, tutte quelle persone che vivono un momento di difficoltà. Per rispetto di tutte queste persone, abbiamo il dovere di non mollare, di far sentire la nostra voce. L’Amministrazione Comunale è stata sempre presente nei luoghi dove si è parlato e combattuto per la difesa dei lavoratori, delle aziende in difficoltà, a favore di chi ha perso il lavoro e financo la casa. Il Territorio di Acate ha aziende e imprenditori di vera eccellenza e producono prodotti agroalimentari e vitivinicoli e floreali fra i primi al Mondo. Eppure una politica folle li ha condannati a morte. Ad essi tutta la nostra solidarietà e l’impegno diuturno di lotta e di proposta. La cerimonia del Primo Maggio, che avrà inizio domani alle ore 18.30 al Palazzo Comunale, per concludersi ai Quattro Canti con gli interventi degli alunni delle Scuole e la premiazione di alcuni cittadini, che si sono distinti nelle loro attività lavorative e professionali, vuole avere il significato della riconoscenza e nel contempo l’occasione per mandare un messaggio di solidarietà e di  ottimismo, specialmente per i tanti giovani che hanno fatto la scelta di “restare al Sud”.

Il Sindaco

Prof. Francesco Raffo

Print Friendly, PDF & Email