Domani si celebra la Giornata mondiale del malato

Ragusa, 10 febbraio 2015 – Sarà celebrata domani, mercoledì 11 febbraio, anche a Ragusa la XXIII edizione della Giornata mondiale del malato. Voluta da Papa Giovanni Paolo II, e resa ancora più efficace da Papa Francesco, l’iniziativa viene promossa per invitare la comunità cristiana a chiedere al Signore il dono della sapienza del cuore. L’appuntamento più significativo, tra quelli promossi dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute nei vari comuni della Diocesi, è in programma in Cattedrale a Ragusa a partire dalle 15,30. E’ prevista, infatti, l’accoglienza dei malati oltre alla testimonianza dell’Unitalsi sul servizio che gli operatori svolgono a favore dei diversamente abili e da chi è affetto da varie patologie al Santuario di Lourdes. Alle 16 la celebrazione eucaristica sarà presieduta da mons. Angelo Giurdanella, vicario generale della Diocesi di Noto. Domani mattina, inoltre, lo stesso mons. Giurdanella presiederà una celebrazione eucaristica nella cappella dell’ospedale Civile, a partire dalle 10, animata dal Centro diurno Alzheimer. Subito dopo, nella giornata della Memoria della Beata Maria Vergine di Lourdes, seguirà la processione con il simulacro della Madonna dalla cappella al Centro diurno. In occasione della Giornata mondiale del malato, il vescovo, Paolo Urso, celebrerà a Comiso, sempre mercoledì alle 16, nella chiesa di San Biagio. Il direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute, don Giorgio Occhipinti, invita i fedeli a partecipare anche per prendere atto dei contenuti del messaggio di Papa Francesco diffuso proprio in occasione di questo speciale avvenimento di condivisione. La giornata mondiale del malato si concluderà, a Ragusa, nella chiesa del Crocifisso alle 18 dove, alla presenza delle suore cappuccine, don Occhipinti, che è anche cappellano onorario del santuario di Lourdes, celebrerà l’atto di affidamento dei malati alla Madonna in comunione con il santuario francese.

 

 

Print Friendly, PDF & Email