Sisma Emilia. Tre anni dopo, Mirandola ricorda e guarda avanti.

Redazione Due, Mirandola (Mo), 22 maggio 2015.- A Mirandola sono in programma diverse iniziative per ricordare le vittime del sisma 2012, stringersi alle famiglie colpite e guardare avanti.
Si partirà sabato 23 maggio alle ore 9.30 presso Villa Tagliata (via Dorando Pietri, 23). L’associazione “Donne in centro” propongono l’evento “Mirandola degli ingegni: l’eccellenza nelle mani e nelle menti”. Dopo il saluto del Sindaco di Mirandola, Maino Benatti, interverranno diversi imprenditori che hanno vissuto in prima persona il dramma del terremoto e le fasi della ricostruzione. Coordinerà ed intervisterà Giovanni Moi, giornalista de “L’Indicatore Mirandolese”. Seguirà un intervento dell’Assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi. Concluderà Vasco Errani. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Mirandola e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, del Lions Club e del Consiglio provinciale di Modena dei consulenti del lavoro. Sempre sabato 23 maggio alle 14.45 passerà dal Municipio di via Giolitti, 22 la staffetta “Terremoto Emilia 2015” (percorso E). La delegazione, diretta quest’anno a Bondeno, sarà accolta da rappresentanti del Comune, in segno di stima ed apprezzamento per l’evento solidale. «Ricordiamo – dicono gli organizzatori – che per partecipare non occorre chiamarsi Mennea o Bolt: si va piano, tutti in gruppo. Non è prevista un’iscrizione, ma solo un’offerta libera che andrà al settore sport del Comune di Bondeno; si può decidere liberamente quale tratto correre e quando fermarsi».  Martedì 26 maggio il Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle e una delegazione di vertice del Coni saranno a Mirandola per un’importante donazione alle nuove palestre scolastiche. Venerdì 29 maggio sarà la giornata della commemorazione ufficiale. Alle ore 11, presso il Giardino della Scuola Media “Montanari” (via Tazio Nuvolari, 4), solenne ricordo delle vittime del sisma 2012, con deposizione di una corona, musica a cura degli studenti coordinati dal prof. Andrea Maini e lettura di poesie da parte degli studenti della professoressa Gabriella Bortoli. Alle 14.30 nell’Aula Magna Rita Levi Montalcini (via 29 Maggio) si terrà il convegno di Assobiomedica (in collaborazione con Confindustria Emilia Romagna, Confindustria Modena e Comune di Mirandola) su “Competitività e innovazione: il ruolo dell’industria biomedicale in Italia”; alle ore 18, sempre nell’Aula Magna Rita Levi Montalcini, Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna e Comune di Mirandola organizzano una tavola rotonda su “Rivivere lo spazio: il paesaggio storico urbano tra ricostruzione e progetto”. Dopo i saluti di Massimo Mezzetti, assessore alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità della Regione Emilia-Romagna, Maino Benatti, Sindaco di Mirandola, Roberto Ganzerli, assessore alla Valorizzazione del territorio del Comune di Mirandola ed Alessandra Mantovani, Assessore alla Promozione della Città e della Conoscenza del Comune di Mirandola, interverranno Angelo Varni, Presidente Ibc e Piero Orlandi, responsabile del Servizio beni architettonici e ambientali dell’Ibc. Sabato 30 maggio alle ore 21.10 nell’Aula Santa Maria Maddalena di via Luosi 53 si terrà il concerto “Stabat Mater” di G.B. Pergolesi (ingresso libero al termine della processione), con Vittoria Vitali (soprano), Alessandra Perbellini (contralto), voci femminili del Coro Città di Mirandola e Lucio Carpani (pianoforte e direzione). Organizzano Coro Città di Mirandola, Amici della Musica, Parrocchia del Duomo e Comune, col sostegno di Bcc-Banca Centro Emilia. Sabato 6 giugno alle ore 9.30 presso il Foyer del Teatro Nuovo (piazza Costituente, 7) inaugurerà la mostra “La ricostruzione di Mirandola (2012-2015)”, visitabile fino al 28 giugno 2015.

Print Friendly, PDF & Email