Santa Maria di Portosalvo a Marina di Ragusa: Da giovedì al via il triduo

I FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SANTA MARIA DI PORTOSALVO A MARINA DI RAGUSA, DA GIOVEDI’ PRENDERA’ IL VIA IL TRIDUO CHE QUEST’ANNO SARA’ PREDICATO DA DON ANDREA MARCHINI

MARINA DI RAGUSA (Frazione di RAGUSA) – Prenderà il via giovedì 11 agosto il triduo in preparazione alla festa di Maria Santissima di Portosalvo a Marina di Ragusa. Triduo che quest’anno sarà predicato dal sacerdote padre Andrea Marchini sul tema “Lettura meditata del Magnificat…di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono”. Il triduo sarà predicato giovedì, venerdì e sabato durante la celebrazione eucaristica delle 19,30 che si terrà in chiesa. I solenni festeggiamenti, intanto, hanno preso il via sabato scorso e sono stati caratterizzati dalle celebrazioni eucaristiche tenute dai sacerdoti novelli. Domani, martedì 9 agosto, il leit motiv sarà analogo. Infatti, dopo la santa messa della mattina che si terrà alle 7,30 dalle suore, dopo quella delle 8 che invece sarà celebrata in chiesa, ci sarà, alle 19,30, la celebrazione eucaristica presieduta da don Francesco Mallemi, un altro sacerdote novello della Diocesi di Ragusa. Mercoledì 10 agosto, in occasione della ricorrenza liturgica di San Lorenzo, diacono e martire, la celebrazione eucaristica si terrà dalle suore come sempre la mattina alle 7,30 mentre in chiesa è in programma alle 8. Alle 18,45 è prevista la recita del Santo Rosario e quindi la coroncina alla Madonna. Inoltre, alle 19,30 ci sarà la celebrazione eucaristica con omelia tenuta dal diacono novello don Filippo Bella. “Guardiamo a colei – dice il parroco don Mauro Nicosia – che è modello di santità e di vita cristiana, rifugiamoci nel suo manto materno e benedetto per essere custoditi da ogni male, gustando e respirando la bellezza del cielo. La festa di Maria Santissima appartiene a tutti perché Lei è la madre di tutti noi peccatori, piccoli e grandi, sani e malati, giovani e meno giovani, vicini e lontani, praticanti e non praticanti e per quanti sono ancora lontani dall’amore di Dio”.

Print Friendly, PDF & Email