Santissimo Salvatore a Chiaramonte: Partecipata processione caratterizzato fase più significativa della festa

CHIARAMONTE GULFI – Una fiumana di gente ha reso onore, ieri, per tutta la serata, al simulacro del Santissimo Salvatore. A Chiaramonte Gulfi è stato celebrato, con grande intensità religiosa, l’atto principale dei festeggiamenti che, per oltre una settimana, hanno avuto per protagonista il momento emblematico della “Trasfigurazione di Nostro Signore”. Dopo la celebrazione eucaristica presieduta dall’arciprete parroco, don Salvatore Vaccaro, rettore del Santissimo Salvatore, con il diacono don Filippo Bella e la presenza di una delegazione del comitato festeggiamenti Ss. Salvatore di Militello in Val di Catania, l’uscita del simulacro dalla chiesa si è trasformata in un momento di giubilo per i numerosi fedeli accorsi a vivere con partecipazione questo speciale momento. La piazza antistante l’edificio di culto era stracolma di devoti. E subito dopo, guidata dallo stesso arciprete parroco, con la presenza del clero e delle autorità civili e militari cittadine, ha preso il via la lunga processione snodatasi per le viuzze del centro storico del centro montano, poi giunta sino in piazza Duomo dove è stato celebrato il tradizionale ed antichissimo rito del “Canto della Cappelluzza”. Quindi il fervorino dettato da don Salvatore Vaccaro e l’omaggio dei fedeli di Militello al Santissimo Salvatore. A seguire l’esecuzione per voce e banda dell’Inno al Santissimo Salvatore composto da Giovanni D’Avola e musicato per banda dal maestro Sebastiano Gurrieri. Alle 23,30 la processione è arrivata in piazza Santissimo Salvatore dove si è tenuto il caratteristico rientro del simulacro nella propria chiesa. A questa fase ha fatto seguito il canto dell’inno in ringraziamento per la festa appena trascorsa. Oggi, intanto, alle 21, in via San Giovanni Bosco è prevista la tradizionale “Cappelluzza dell’Assunta”. In serata, alle 22, in piazza Duomo, grande attesa per lo spettacolo musicale con la cover band degli 883 “Millewatt”. E quindi la performance di Francesco Gabbani, ospite in un Live tour, vincitore di Sanremo giovani 2016, premio della critica e miglior testo con il brano Amen. Domani, alle 21, in via San Giovanni Bosco, ci sarà la tradizionale “Cappelluzza dell’Assunta” così come anche mercoledì 10 agosto sempre alla stessa ora. Alle 21,30, invece, in piazza Santissimo Salvatore, ci sarà “A cena”, con la vendita all’incanto dei doni offerti durante i festeggiamenti. In più ci sarà la degustazione de “i cavati n’ta maidda”, pietanza sapientemente preparata in collaborazione dall’associazione ricreativa “Piano dell’Acqua” e dal masterchef “Razio u Cuddiano”. In programma anche la degustazione di dolci offerti dal comitato dei festeggiamenti. La serata sarà allietata da musica e sketch dei ragazzi di “Radio Tele Locale”. Alle 22,30, quindi, imitazioni e spettacolo comico-musicale con Andrea Barone. Durante la serata saranno sorteggiati i premi messi in palio dalla lotteria.

Print Friendly, PDF & Email