Scoglitti. Oggi il primo step di “Amnios”: Progetto di arte contemporaneo ideato dagli artisti Sasha Vinci e Tamara Marino, promosso da Factori

Alle 18 la performance in acqua degli artisti Sasha Vinci e Tamara Marino

Prende il via oggi pomeriggio, 2 agosto alle 18 a Scoglitti, con una performance live degli ideatori ed artisti Sasha Vinci e Tamara Marino, il progetto d’arte contemporanea “Amnios”. Promosso dall’associazione culturale Factori in collaborazione con il Comune di Vittoria, il progetto si ispira all’antica simbologia dell’acqua. I simboli sono i custodi della memoria e l’acqua è da sempre un simbolo presente in tutte le cosmologie dei popoli. L’acqua è vita, ma è anche tempo, vitalità, divenire, metafora stessa anche della maternità che genera la vita, come fosse il liquido amniotico che sprigiona l’energia della vita. Il progetto si divide in due step. Il primo si svolgerà oggi, presso il Molo di Ponente di Scoglitti, con la performance in acqua dei due artisti ideatori che poco prima del tramonto regaleranno delle atmosfere suggestive tra suoni, immagini, memorie, reinterpretando il simbolo stesso dell’acqua attraverso i linguaggi multiformi dell’arte contemporanea. Il secondo step si svolgerà invece porterà alla realizzazione di una mostra che si svolgerà a dicembre prossimo lungo un percorso artistico che si svilupperà tra i palazzi storici di Vittoria.
“La Sicilia – spiegano i due artisti – ha un rapporto viscerale con la simbologia dell’acqua, poiché è un’isola immersa nella luce e nei colori del Mar Mediterraneo. Il mare, in Sicilia, racconta le storie del tempo e degli uomini, dalle concavi navi dalle vele greche, ai barconi della morte dei migranti. Oggi il gigante di acqua e sale è l’abisso che gli uomini devono affrontare per la sopravvivenza e la libertà”.
La scelta di svolgere la performance sul Molo di Ponente non è casuale. E’ una denuncia pubblica. Gli artisti hanno scelto questo molo, di recente costruzione, perché è un “non luogo”. O meglio è un luogo artificiale, sospeso tra mare e terra, nato per motivi economici ma nei fatti ha alterato violentemente il paesaggio di Scoglitti, trasformando la morfologia della fascia costiera, terra di insediamenti dell’antica civiltà greca. E’ una fascia costiera che è essa stessa grembo di cultura, adesso alterata dal gioco delle correnti che hanno iniziato a logorarla dopo la nascita del molo.

Print Friendly, PDF & Email