Successo di Ibla Buskers nonostante le avverse condizioni atmosferiche nella giornata di chiusura

rino durante

Ragusa, 6 ottobre 2014 – Il maltempo, che si abbattutto nel pomeriggio di domenica, anche sulla provincia iblea non ha di certo favorito l’arrivo di spettatori da altre provincie per assistere alla giornata conclusiva del Festival Ibla Buskers e quindi ha reso impossibile l’obiettivo rappresentato dal record di 50.000 presenze che era stato stabilito lo scorso anno. Il bilancio per questa ventesima edizione, andata in archvio domenica sera, anche in fatto di pubblico è comunque positivo: 10.000 presenze sabato e 25.000 nella giornata di sabato. Ieri si è reso necessario anche il cambio di programma proprio a causa della pioggia. Gli organizzatori si dicono comunque ”pienamente soddisfatti per i risultati raggiunti anche per questa edizione davvero speciale che ha riconfermato il grande interesse da parte dei siciliani e di tantissimi turisti che hanno scelto Ragusa Ibla per assistere alla manifestazione, centrando dunque l’obiettivo della destagionalizzazione. Sono state 18 le compagnie che hanno preso parte alla ventesima edizione servita a trarre un bilancio complessivo. In questi 20 anni Ibla Buskers ha portato ben 600 differenti artisti, in rappresentanza di 56 nazioni differenti”. L’evento, il caso di ricordarlo, è organizzato dall’associazione Edrisi con icontributo dell’Amministrazione comunale e con il supporto della Banca Agricola Popolare di Ragusa e della sponsorizzazione di Ipercoop-coop e Prima Classe. La conclusione della ventesima edizione di Ibla Buskers si è svolta ieri sera all’auditorium San Vincenzo Ferreri, dinnanzi ai giardini iblei. Un riuscitissimo finale, dinnanzi ad una platea gremita, un caloroso pubblico arrivato per il Gran Galà dei Saluti.  Cìè da dire che ha funzionato anche il servizio di bus navetta attivato da Ragusa superiore, con partenza da via G. Di Vittorio fino a Ragusa Ibla. Grazie alla sinergia che si è venuta a creare con il comando della Polizia Municipale, l’Ast e l’Amministrazione comunale, è stato possibile creare degli utili percorsi di collegamento che hanno permesso ai bus di offrire un servizio rapido e di qualità, fondamentale per la positiva riuscita della festa.

Print Friendly, PDF & Email