Vittoria. Celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dell’arma dei carabinieri

Vittoria, 21 novembre 2014 – Nella mattinata odierna, nella suggestiva cornice della Basilica di San Giovanni Battista di Vittoria, l’Arma dei Carabinieri in servizio unitamente all’Associazione Nazionale Carabinieri ha celebrato la “Virgo Fidelis”, Patrona e Protettrice dell’Arma, con una Santa Messa officiata alle ore 10.30 da Monsignor Calì: contestualmente è stato  ricordato il 73° Anniversario della battaglia di Culqualber e la “Giornata dell’Orfano”.
Oltre alla presenza dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria e dei componenti delle sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri del territorio della giurisdizione, con i loro familiari, si è avuta la partecipazione delle Autorità locali di tutti i Comuni della giurisdizione, delle Forze di Polizia e delle Forze Armate insistenti nella città di Vittoria e nei paesi limitrofi, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, di presidi e insegnanti delle scuole con le quali la Compagnia ha avviato i progetti di “Cultura della Legalità”, nonché di alcune scolaresche in rappresentanza dei tanti studenti della nostra città: la celebrazione eucaristica è stata allietata dalla mirabile performance del Coro Polifonico Ibleo.
Nell’Arma il culto alla “Virgo Fidelis” è iniziato subito dopo l’ultimo conflitto mondiale per iniziativa di S.E. Mons. Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, Ordinario Militare d’Italia, e di P. Apolloni S.J., Cappellano Militare Capo. Lo stesso Comandante Generale prese a cuore l’iniziativa e bandì un concorso artistico per un’opera che raffigurasse la Vergine, Patrona dei Carabinieri. Lo scultore architetto Giuliano Leonardi rappresentò la Vergine in atteggiamento raccolto mentre, alla luce di una lampada legge in un libro le parole profetiche dell’Apocalisse: “Sii fedele sino alla morte” (Apoc.2,10). La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto: “Nei secoli fedele”. L’8 dicembre 1949 Sua Santità Pio XII, accogliendo l’istanza di S.E. Mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della battaglia di Culqualber.
L’attività odierna, semplice nella forma ma profonda per i valori morali, è stata fortemente voluta dall’Arma in servizio e dall’ANC – Sezione di Vittoria per il suo alto valore etico per i giovani vittoriesi e per l’intera comunità cittadina.

Print Friendly, PDF & Email