Vittoria Jazz Festival. Questa sera arriva il gigante del jazz: Lee Konitz

Vittoria, 21 giugno 2015 – Arriva il gigante del jazz. Domenica (oggi 21 giugno 2015) è il giorno di Lee Konitz. Il lanuto patriarca del soul nero è attesissimo nel quartier generale del “Vittoria Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine 2015”. Cresce l’attesa per il concerto di un  mostro sacro della musica. L’artista suonerà alle 22 sul palco di Piazza Henriquez, proprio al termine della proiezione di “Miles Gloriosus”,  un tributo cinematografico a Miles Davis firmato da Daniele Ciprì e Franco Maresco. Un monumento virtuale visto nel corso del festival nel festival: il “Vittoria Jazz & Blues Film Festival”.
Il racconto filmico cederà simbolicamente il passo a Lee Konitz, del quale si annota la sua straordinaria capacità di ripercorrere tutta l’antologia del jazz, senza mai rinunciare alla sua originalità e alla sua singolare interpretazione dello stile cool del sassofono contralto. Un artista geniale presente da decenni sulla scena mondiale del jazz. Interprete e autore poliedrico, ama esibirsi con i giovani talenti, per condurre una personale ricerca musicale.
«Lo avevamo promesso: sarebbe stata un’ottava edizione eccezionale», afferma il presidente del Sicily Jazz Festival Emanuele Garrasi, intento ad organizzare un sound check indimenticabile.
Ieri sera si è tenuta, invece, la seconda serata del Jazz Club, con l’Andrea Gomellini Quartet. Formazione composta dal leader alla chitarra, Daniele Tittarelli al sax alto, Luca Pirozzi al basso e Andrea Nunzi alla tromba. La band ha regalato sofisticate emozioni in stile “Cotton Club”. Ma chi ha perso l’esibizione potrà recuperare Gomellini stasera, in Jam Session, all’interno del giardino del Castello Henriquez, sulla cui facciata sarà proiettato il “mapping”, a siglare il cambio pagina del secondo tempo della serata. Ma prima della Jam Session è previsto un altro appuntamento, con la “guitar” del Kurt Rosenwinkel Quartet. Un jazz che torna ad arricchirsi degli slang sonori dell’americanità. Rosenwinkel sarà accompagnato da Aaron Parks al piano, Orlando Le Fleming al basso e  Allan Mednard alla tromba.

Print Friendly, PDF & Email