Vittoria. Un periodo natalizio “movimentato” grazie alla cooperazione tra associazioni e amministrazione comunale

VITTORIA (RG) – Quasi 10mila presenze nella casa di Babbo Natale, allestita quest’anno nelle gallerie sotto Piazza del Popolo, 5 cooperative sociali coinvolte negli allestimenti della stessa, tante scuole protagoniste degli eventi e spettacoli che hanno animato il centro storico, riempiendo l’aria di voci bianche. E poi le manifestazioni sportive, le 4 mostre d’arte, i live dei nostri talenti in via Cavour e quelli al teatro Vittoria Colonna e al Castello Henriquez, dove centinaia di ragazzi hanno tentato di risolvere gli enigmi dell’Excape Room, il concerto di Natale e quello di Capodanno, l’animazione delle meravigliose mascottes che hanno regalato sorrisi ai bambini di tutta la città e, per finire, la classe dei 33 giri di rosso.

E’ stato un calendario straordinario, ricco di eventi imperdibili, quello che come associazione Grotte Alte, in sinergia con l’amministrazione comunale e a Confcommercio, abbiamo stilato per andare incontro alle variegate esigenze di una popolazione come quella vittoriese. Abbiamo cercato di abbracciare e accontentare tutte le fasce d’età, da quelle dei più piccoli a quelle degli adulti, ai quali abbiamo regalato la musica classica e quella lirica, il tango e il musical, accompagnandoli con i calici del nostro pregiato vino migliore.

Sono stati quasi 30 giorni incredibili, in cui abbiamo cercato di dare tutto e, in cambio, abbiamo ricevuto tutto l’affetto di chi ha apprezzato il nostro impegno, ringraziandoci per aver allestito “il più bel programma di Natale di tutta la provincia iblea”. E siamo noi, adesso, che vogliamo ringraziare quanti ci hanno permesso di fare tutto questo: le associazioni Zappalà, Quattroetrentratre, Cunteria, Santa Briganti e Calliope, le cooperative dei diversamente abili che hanno reagito con un sorriso alle polemiche sulle dimensioni dell’albero di Natale in piazza, i commercianti che, sacrificando i propri affetti, hanno tenuto alzate le saracinesche dei loro negozi per accogliere al meglio i cittadini nel salotto buono della città, i docenti e gli alunni che non si sono tirati indietro quando c’è stato da organizzare qualche piccolo spettacolo e che hanno affollato il mini luna park e la casa di Babbo Natale, il Rotary club per il concerto di beneficenza, I Soldi Spicci e il loro inconfondibile cabaret, la compagnia Quelli che il Musical per il modo in cui ci ha fatto rivivere un classico come “La bella e la bestia”, gli artisti locali che ci hanno dato la loro fiducia e la loro disponibilità, dai musicisti agli scrittori ai pittori, e tutti gli amici di Scoglitti che hanno allestito il presepe vivente, la mostra degli antichi mestieri e i mercatini di Natale.

Non si organizza una rassegna di successo senza un grande team alle spalle, e dietro Palchi di Natale ci sono state davvero tantissime eccellenze, talmente tante che c’è sempre il timore, nel ringraziarle tutte, di dimenticarne qualcuna.

L’associazione Grotte Alte è felice di aver illuminato il Natale della nostra città.

Print Friendly, PDF & Email